ROMANIA/Vernisaj. “Maschere di Venezia” in mostra a Bucarest


Institutul Italian de Cultură „Vito Grasso” şi fotograful Simion Buia
vă invită
miercuri 2 martie 2011, orele 19.00
Aleea Alexandru 41, Bucureşti
la vernisajul expoziţiei de fine art print
“Maschere di Venezia

La vernisaj, domnul Victor Velculescu, visual artist, va vorbi despre arta fotografică a lui Simion Buia, iar autorul despre experienţa de opt ani ca fotograf la Carnavalul de la Veneţia.
Simion Buia a studiat estetica fotografiei la Kunstakademie Dusseldorf, la celebra Becher Schule. Andreas Gursky şi Thomas Ruff i-au fost îndrumători apropiaţi în perioada de studiu. În prezent trăieşte la Bucureşti şi lucrează la un alt proiect cultural, “Actorii şi fotograful”, distins cu Menţiune la Gala Societăţii Civile. Recent a pus bazele unei şcoli în domeniul artei şi tehnicii fotografice, numită Academia de Fotografie.

Expoziţia va fi deschisă publicului de luni până vineri, între orele 10.00-14.00 şi 15.00-18.00.

L’Istituto Italiano di Cultura „Vito Grasso” e il fotografo Simion Buia
vi invitano
mercoledì 2 marzo 2011, ore 19.00
Aleea Alexandru 41, Bucarest
all’inaugurazione della mostra di fine art print
“Maschere di Venezia”

All’inaugurazione, Victor Velculescu, visual artist, parlerà dell’arte fotografica di Simion Buia, mentre l’autore racconterà la sua esperienza di otto anni come fotografo al Carnevale di Venezia.
Simion Buia ha studiato estetica della fotografia alla Kunstakademie Dusseldorf, presso la famosa Becher Schule. Attualmente vive a Bucarest e lavora ad un altro progetto culturale, “Gli attori e il fotografo”, che ha ottenuto una menzione al Galà della Società Civile. Di recente, ha gettato le basi di una scuola di arte e tecnica fotografica, intitolata l’Accademia di Fotografia.

La mostra sarà aperta al pubblico da lunedì a venerdì, dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

TORINO/Asociatia FLACARA sarbatoreste Ziua Femeii


€UROITALIA, 28 febbraio 2011

INVITATIE




Sambata 5 Martie 2011
via Pergolesi 116, orele 19:00
8 Martie – sarbatorit de Asociatia “Flacara” in mod propriu cu fast si voie buna

Sambata 5 Martie 2011, cu ocazia zilei internationale a femeii, Asociatia “Flacara” organizeaza, la sala din via Pergolesi 116, orele 19:00, un grandios spectacol cu momente umoristice, muzica, dans, poezie, tombola cu surprize, prezentare de moda din colectia designer-ului Maria Voicu.
Femeia atat de suava – motiv de inspiratie, puternica si tenace, frumoasa si fragila, reprezinta cele mai delicate, curate si de neatins senzatii traite vreodata. In chipul ei de fecioara, sotie, mama, bunica ne inspira caldura, multumirea de a exista si respira odata cu ea acelasi aer, aerul ei, aerul nostru.

Uram tuturor femeilor La multi ani! sanatate si putere de a accepta si sustine viata, ganduri bune si cat mai multe solutii benefice in caz de necesitate.

Pentru prenotari si alte relatii Tel: 3290747873 email: flacara@mail.com
Va asteptam!
Deschide pdf: Ziua femeii

SALERNO/Giunta: cinque progetti per l’integrazione degli immigrati


Stemma Provincia di Salerno

(€UROITALIA – Salerno, 28 febbraio 2011)immigratigrande.jpgLa Giunta provinciale, su relazione dell’assessore Sebastiano Odierna, ha approvato cinque progetti finalizzati all’integrazione degli immigrati, da finanziare con le risorse del Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi 2007-2013, nell’ambito del programma “Solidarietà e gestione dei flussi migratori”.
I progetti saranno presentati per le seguenti azioni del programma annuale FEI 2010: “Formazione linguistica, orientamento civico, orientamento al lavoro e formazione professionale” (Azione 1), “Progetti giovanili” (Azione 2), “Azioni di sensibilizzazione, di informazione e di comunicazione” (Azione 3), “Iniziative di mediazione sociale e promozione del dialogo interculturale” (Azione 4), “Capacity building: costituzioni di strutture e reti di intervento” (Azione 7).
I progetti mirano a facilitare la convivenza e il confronto tra differenti etnie e culture e a definire circuiti di sostegno e accompagnamento per una migliore integrazione dei cittadini di Paesi terzi.
L’assessorato alle Politiche sociali ha, poi, ricevuto mandato per la costituzione della nuova Consulta provinciale dell’Immigrazione.

LATINA, 20 marzo ’11/Sapori del mondo. La gastronomia multietnica e il gusto del diverso


Coat of arms of Cisterna di Latina

Coat of arms of Cisterna di Latina - Image via Wikipedia

 

Nella suggestiva location di Palazzo Caetani, torna a Cisterna di Latina domenica 20-03-2011 la kermesse gastronomica “Sapori del mondo”, evento che nasce da un’idea dall’Associazione Culturale Best Event e patrocinato da:

* Regione Lazio – Assessorato turismo e marketing del made in Lazio

* Provincia di Latina

* Comune di Cisterna di Latina

* Azienda di promozione turistica della Provincia di Latina

 

Scopo ed obiettivo della manifestazione è quello di valorizzare la multietnicità presente sul territorio, attraverso un ricco itinerario gastronomico in cui ogni etnia presenterà piatti tipici del proprio paese di origine a cui si accompagneranno performance di artisti internazionali che si esibiranno in danze e musiche tradizionali, mentre pittori ed artigiani dei vari stati, esporranno le loro opere.

All’interno della corte di Palazzo Caetani, saranno presenti anche le ambasciate dei vari paesi che promuoveranno il turismo e la cultura della propria nazione, illustrando ai visitatori le attrazioni, le curiosità e le bellezze naturali e culturali dei loro paesi.

Protagonista della giornata sarà quindi il cibo inteso come veicolo di espressione culturale e depositario delle diverse tradizioni attraverso la valorizzazione dei sapori e delle abitudini alimentari di paesi a noi spesso lontani e sconosciuti. Il cibo viene quindi visto come mezzo per comprendere e rispettare le diverse identità culturali. La cucina è uno dei veicoli più semplici di comunicazione e di scambio, e in questo caso diventa mediazione culturale creando un ponte tra il paese che ospita il migrante e la sua terra d’origine. Il cibo e la cucina, come ricchezza e bagaglio di sapori, aromi e gusti, diventa capace di far sedere “attorno allo stesso tavolo” popoli e paesi diversi.

Un’importante occasione di interscambio culturale quindi, che vedrà la partecipazione tra le altre, delle ambasciate di Cuba, Bolivia, Venezuela, Pakistan, Nigeria, Sudafrica, Romania, Perù, Tibet e Capoverde.

L’intero complesso di Palazzo Caetani, il cinquecentesco edificio simbolo della storia della città di Cisterna, sarà a disposizione del pubblico che potrà apprezzare le sue grotte, la pinacoteca e la Sala Zuccari.

Il giorno precedente la manifestazione si terrà presso lo Stadio “Bartolani” una partita di calcio simbolica tra una rappresentanza di Cisterna e una rappresentanza del “Resto del mondo”, che metterà in luce il clima di fratellanza multietnica a cui tende l’intera manifestazione.

L’associazione culturale Welcome, da sempre impegnata nel supporto agli immigrati, affiancherà Best Event nella realizzazione della manifestazione che toccherà i diversi aspetti dell’immigrazione e dell’integrazione e sempre durante la giornata si terrà anche una conferenza sui temi di immigrazione ed integrazione con la partecipazione dell’Onorevole Gilberto Casciani (Presidente della Commissione Affari Comunitari ed Internazionali della Regione Lazio) e dell’Onorevole Madisson Godoy Sanchez (Consigliere Aggiunto del Comune di Roma per il continente America), nonché la proiezione di audiovisivi con la particolarità di un documentario boliviano inedito in Italia (Akulliku) proiettato in anteprima lo scorso 28 gennaio a Roma. L’appuntamento è quindi per domenica 20-03-2011 dalle 10 alle 22 per un evento che ha come scopo quello di raggiungere l’integrazione, la convivenza e l’ armonia tra diverse razze, culture e religioni.

 

Di seguito il programma della giornata di Domenica 20 marzo:

 

Ore 10.00

-Inaugurazione manifestazione “I Sapori del Mondo” – taglio del nastro presso

Palazzo Caetani – Piazza XIX marzo

Apertura stand gastronomici e turistici delle nazioni rappresentate

-Esibizioni e spettacoli folkloristici / musicali delle nazioni rappresentate

-Convegno a tema sull’immigrazione presso la Sala della Loggia – 1° piano Palazzo Caetani

-Premiazione squadra vincitrice dell’incontro calcistico di sabato 19 Marzo 2010

-Intervento del Sindaco di Cisterna ed autorità

-Ringraziamenti e conferimenti

Ore 22:00

-Chiusura della manifestazione

 

(Maria Pia La Starza)

Besozzo (Varese), 5 marzo: Inaugurazione “Casa mare” Centro romeno e di tradizioni moldave


Coat of arms of Moldavian SSR (1990-1991), tod...

Coat of arms of Moldavian SSR (1990-1991), today the coat of arms of Moldova (via Wikipedia)

 

L’Associazione di Promozione Sociale Italia-Moldavia (onlus), inaugura il 5 marzo 2011 a Besozzo  (Varese) uno spazio per divulgare la cultura romena e per far conoscere le ricche tradizioni popolari ed artigianali moldave.

Il progetto, innovativo e rivoluzionario nella sua impostazione, risulta essere il primo tentativo sul territorio nazionale per la promozione e la scoperta artistica del “mondo romeno”. Il centro, denominato “CASA MARE” (uno dei simboli della tradizione moldava e romena) sarà principalmente utilizzato come luogo espositivo, ospitando e valorizzando collezioni artistiche provenienti dalla Romania e dalla Repubblica Moldova, offrendo così la possibilità ai visitatori italiani di avvicinarsi attraverso l’arte, alle tradizioni romene.

L’inaugurazione, prevista per SABATO 5 MARZO p.v. alle ore 11, sarà anche l’occasione per l’avvio della prima personale artistica della pittrice romena Paula Ciobanu Mariut che esporrà una selezione di sue opere nei locali di Via Roma 51 a Besozzo.

La celebrazione dell’evento continuerà nel pomeriggio, alle ore 15, presso la Sala Mostre del Comune di Besozzo (Via Mazzini 1) dove verrà presentato al pubblico uno spettacolo dedicato all’arrivo della primavera, allietato dall’esibizione canora di Silvia Goncear, straordinaria artista interprete di romanze proveniente per l’occasione dalla Repubblica Moldova.

Il progetto CASA MARE, cofinanziato dal Comune di Milano, vanta numerosi patrocini istituzionali tra i quali quello dell‘Ambasciata Moldava di Roma e del Consolato Generale Romeno di Milano oltre che del Centro Culturale Italo-Romeno e Comune di Besozzo.

 

 

 

TORINO/“EUROPEI PER L’ITALIA”: CON PIERO FASSINO PER LA “GRAN TORINO”


Piero Fassino, Italian politician during visit...

Image via Wikipedia

La buona affermazione dell’On Piero Fassino alle primarie ci convince della correttezza della nostra scelta torinese. Centinaia di Rumeni hanno appoggiato e appoggeranno Piero Fassino e la Gran Torino

La vittoria dell’On. Piero Fassino alle elezioni primarie di Domenica 27 febbraio, ci permette di esprimere la nostra correttezza nella scelta di appoggiare l’On Piero Fassino , nelle elezioni primarie che hanno portato alla scelta del candidato sindaco per elezioni comunali di Torino.

 

La buona affluenza di cittadini rumeni, e di altri paesi dell’Unione Europea ,ai seggi allestiti dalla coalizione riformista per determinare il successore di Sergio Chiamparino, dimostra come il lavoro del nostro movimento nel capoluogo piemontese  ha portato i suoi frutti, e questo è avvenuto a  soli 8 mesi dalla nostra fondazione.

 

 

Ora il nostro impegno, conforato dal buon risultato dell’On Fassino, non è finito. Il lavoro per portare alle prossime elezioni amministrative il maggior numero di rumeni e di cittadini comunitari alle urne, è appena iniziato, ma il dato di domenica ci fa sicuramente ben presagire per poter fare assieme a Piero Fassino la Gran Torino che tutti , torinesi, vecchi e nuovi vogliamo per noi e per i nostri figli.

 

Un ringraziamento sincero lo dobbiamo a tutti rumeni che si sono recati alle urne, ma altri ancora saremo in grado di coinvolgerli per sostenere  nelle elezioni di metà maggio Piero Fassino, Sindaco di Torino e la Gran Torino! Ma, lo dobbiamo anche a Piero Fasino e al suo Staff che ha creduto in noi e nelle nostre capacità.

 

www.europeiperlitalia.it

Torino, 28 febbraio 2011

Conferenza Prof.ssa Claudia Bianchi: DONNE E LINGUAGGIO. PAROLE, POTERE E GENERE


FEDPROF.SSA CLAUDIA BIANCHI

Docente di Filosofia e Teoria dei linguaggi

Università Vita-Salute San Raffaele

Conferenza

DONNE E LINGUAGGIO. PAROLE, POTERE E GENERE

9 marzo 2011, alle ore 17.00

via Larga 11, a Milano

 

Gli incontri presso la Fondazione Europea Dragan proseguono mercoledì 9 marzo 2011, alle ore 17.00, con la conferenza dal titolo “Donne e linguaggio. Parole, potere e genere”, nel corso della quale la prof.ssa Claudia Bianchi, esperta di filosofia del linguaggio, semantica e comunicazione rifletterà sui nessi tra linguaggio, genere e potere.

 

La conferenza si inserisce nel ciclo “Donne e Società”, nell’ambito dell’attività seminariale organizzata dalla Fondazione Europea Dragan in collaborazione con il Centro UNESCO Milano per l’anno accademico 2010/2011.

 

La conferenza, a ingresso libero fino ad esaurimento posti, si terrà presso le sale conferenze, in via Larga 11, a Milano, tel: 02 583 71 400.

 

TORINO, 6 marzo/Evento “Martisor 2011”


“Martisor 2011”


Le associazioni Basarabia e Fratia vi invitano a festeggiare insieme il “Martisor 2011” – arrivo della Primavera e ”8 Marzo” la festa della donna

Domenica 6 marzo alle ore 15:00

presso il Teatro San Giuseppe, via Andrea Dorea 18 Torino

Una bella occasione per conoscere meglio la tradizione balcanica,
accompagnata da canti e balli moldavi, romeni, russi, italiani, bulgari,
peruviani

Partecipano:
i gruppi moldavi “Hora Basarabiei”- junior e “Amurg”,
Master di danza orientale Aziza Abdul Ridha, gruppo argentino “Tilcara”
Sfilata con abiti da sera, negozio “La miettè”

Offerta minima: 5 € per l’ acquisto costumi tradizionali gruppo di ballo. Info: 3478027187

Apri allegato: Martisor 2011

TORINO/COMMEMORAZIONE di UGO MARTINAT


UGO MARTINAT

LUNEDì 28 febbraio

LA COMMEMORAZIONE di UGO MARTINAT in sala rossa

Lunedì 28 febbraio, alle ore 15.00, nella Sala Rossa di Palazzo Civico, in piazza Palazzo di Città 1 a Torino, si svolgerà la cerimonia di commemorazione di Ugo Martinat, scomparso a Roma il 28 marzo 2009.

Martinat, deputato dal 1979 al 2006, prima nelle fila dell’MSI, poi in quelle di Alleanza Nazionale, e senatore dal 2006 al 2009 (Alleanza Nazionale e PdL), è stato consigliere del Comune di Torino nelle seguenti Tornate Amministrative: VI (iniziata nel 1970), VIII, IX, X e XI (dal 22 giugno 1993 al 16 maggio 1994, per dimissioni).

E’ stato Vice Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti (2001-2006) e Sottosegretario allo Sviluppo Economico (2008-2009).

Alla cerimonia in Sala Rossa, oltre al figlio Luca Martinat e alla sorella Graziella Martinat, interverranno il vicepresidente del Consiglio comunale di Torino Ferdinando Ventriglia, il senatore Enzo Ghigo, gli assessori della Regione Piemonte Barbara Bonino (Trasporti) e William Casoni (Commercio), il consigliere della Provincia di Torino Franco Papotti, il presidente dell’Associazione ex consiglieri comunali Dante Notaristefano.

Torino, 25 febbraio 2011

ROMANIA/PROIECTUL BANATERRA – ENCICLOPEDIA BANATULUI


Coat of Arms of Timisoara.

Coat of Arms of Timisoara (wikipedia.org)

Istoria acestui proiect începe în 1995, când, sub egida Societăţii Culturale Banatul din Timişoara, scriitorul Duşan Baiski şi istoricul Ioan Haţegan încep editarea primei reviste digitale multidsciplinare şi multilingve lunare de pe Internetul de limbă română, denumită „Banat-media“. Aici prinde contur prima bibliotecă digitală românească, cu cărţi integrale în limbile română, sârbă, maghiară şi germană, apreciate mai cu seamă de românii din diaspora. Publicaţia îşi va înceta apariţia datorită lipsei oricărui sprijin financiar pentru acoperirea cheltuielilor. În 1997, acelaşi D. Baiski porneşte pe Internet proiectul „Biblioteca Banat“, cu sprijin financiar din partea Direcţiei pentru Cultură, Culte şi Patrimoniu a Judeţului Timiş. După mai mult de un an, instituţia nu mai poate susţine financiar acest proiect şi, prin urmare, proiectul încetează.

 

Ideea unei biblioteci digitale pe Internet renaşte în 2005, când D. Baiski se alătură unei iniţiative idei balcanice lansate în 1995 la Salonic, în Grecia, şi care vizează digitalizarea cărţilor şi democratizarea accesului la acestea prin publicare pe Internet. Astfel, la Timişoara ia fiinţă Asociaţia Proiectul Rastko România, care se va alătura iniţiativei europene Project Rastko (vezi http://www.rastko.net), iar prin aceasta şi la Project Gutenberg Europe şi, respectiv, Distributed proofreaders Europe (http://dp.rastko.net/).

 

În 2006, D. Baiski lansează pe Internet Proiectul Banaterra, devenit apoi Banaterra – Enciclopedia Banatului (www.banaterra.eu), care va obţine în 2007 titlul de site-ul cu cel mai bun conţinut la categoria e-government din România (vezi http://www.e-content.ro/), la concursul organizat de Ministerul Comunicaţiilor şi Tehnologiei Informaţiei, Ministerul Culturi şi Cultelor şi alţii, fiind nominalizat la faza finală a World Summit Award Global Contest (www.wsis-award.org).

Acoperind prin informaţia oferită întreg Banatul istoric, portalul http://www.banaterra.ro este acum dezvoltat în nouă limbi. Echipa este formată din peste 60 de persoane din România, Ungaria, Serbia, Germania, Franţa, S.U.A., specialişti în diferite domenii de activitate. Baza de date accesibile în întreaga lume depăşeşte 7 Gb.

 

Pentru a le alina dorul de casă celor plecaţi peste hotare, dar şi pentru a atrage vizitatori pentru enciclopedie, Asociaţia a cumpărat, cu ajutorul unor sponsori, patru camere video profesionale germane, care transmit live (audio şi video) 24 de ore din 24, din patru puncte din Timişoara (http://www.banaterra.eu/romana/webcam/webcam.html).

Singurul sponsor din partea administraţiei din România a fost Primăria Timişoara, în 2009. Datorită crizei economice, sponsorizările din partea firmelor au scăzut cu 70%.

Cu toate că pe portal a fost implementat un sistem de donaţii prin Internet, în trei ani de zile s-au donat în total 60 de euro. Alte câteva persoane au făcut donaţii prin virament bancar. Altfel spus, fără un sprijin mai susţinut şi constant, Banaterra se află aproape de punctul în care îşi va înceta activitatea.

 

 

Proiectul Banaticus (www.banaticus)

Banaticus este un portal dedicat graiului bănăţean şi a fost lansat oficial pe 28 ianuarie 2011, cu prilejul lansării la Radio Timişoara a „Antologiei literaturii dialectale bănăţene Gura satului la Radio Timişoara“. Iniţiator şi webmaster este Duşan Baiski, proiectul fiind dezvoltat de Asociaţia Proiectul Rastko România. Din echipă fac deocamdată parte: conf. dr. Ioan-Viorel Boldureanu, Aurel Turcuş, Adriahn Gerhard şi Sergiu Boian (România), Ionel Stoiţ şi Vasile Barbu (Serbia) şi Sorin Olariu (S.U.A.).

 

Portalul cuprinde deja sute de poezii şi povestiri, texte teoretice, glosare, fişiere audio şi video, dar şi cărţi integrale ale creatorilor în grai bănăţean din Banatul istoric şi din S.U.A. Sunt în curs de inserare mai multe antologii în grai bănăţean apărute în decursul anilor în România şi Serbia.

 

Pe parcurs, vor fi cooptate şi capitolele de pe Banaterra – Enciclopedia Banatului, dedicate graiului bănăţean de limbă germană şi sârbă. De asemenea, în funcţie de sprijinul financiar, portalul va cuprinde un capitol separat, dedicat publicaţiilor din mediul rural din Banatul istoric.

(Duşan BAISKI, Timişoara)

23 februarie 2011