COMMEDIA, AMERICANA! Dal 30 marzo all’1 maggio, Spazio Oberdan, MILANO


Sala Alda Merini – Spazio Oberdan – Provincia di Milano

Viale Vittorio Veneto, 2 (MI)

COMMEDIA, AMERICANA

Dal 30 marzo all’1 maggio

Cineteca Italiana presenta una rassegna interamente dedicata alla commedia americana.

Quindici i titoli in programma, per la maggior parte presentati nella loro versione originale, realizzati tra gli anni Venti e gli anni Sessanta dello scorso secolo da alcuni indiscussi maestri del genere, Ernst LubitschBilly Wilder (sua la frase:«io so che cos’è il paradiso, è Lubitsch»), Frank CapraGeorge CukorHoward HawksPreston SturgessMitchell LeisenFrank Borzage. affiancati da attori altrettanto grandiosi come Clark Gable, protagonista di Accadde una notte (Sa 16 apr h 19/ Ma. 26 apr. h 19), Gary Cooper interprete di Partita a quattro (Do. 24 apr. h 21/Ve. 29 apr. h 17) , e insieme a Marlene Dietrich, di Desiderio (Sab. 2 apr. h 15/Ve. 8 apr.h 19) e ancora Greta Garbo nei panni di Ninotchka (Sab. 2 apr. h 21.15/Gio. 7 apr. h 17).

Segnaliamo in particolare un raro film muto di Frank CapraLong Pants (1927) (Me. 13 apr. h 21.15), conservato negli archivi della Cineteca e che, con accompagnamento dal vivo al pianoforte di Fracesca Badalini, presenteremo per la prima volta allo Spazio Oberdan.

L’appartamento

Info e calendario delle proiezioniwww.cinetecamilano.it

I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell’evento nei giorni e negli orari di apertura della biglietteria

Area Metropolis 2.0

Via Oslavia 8 Paderno Dugnano

Buongiorno,

Segnaliamo la serata di apertura – mercoledì 30 marzo ore 21– della rassegna Cinema e Buddismo con proiezioni e incontri di cui vi inviamo fin da ora il calendario completo.

Mercoledì 30 marzo ore 21
Himalaya, il sentiero del cielo
Ingresso euro 4,00 con Cinetessera

R. e fot.: Marianne Chaud. Mont.: Olivier Bernet. Francia, 2008, col., 52’ , v.o. sott. ital.
Ambientato nell’arido e maestoso paesaggio delle montagne innevate dello Zanskar, la valle situata a 4.000 metri d’altitudine in India, il film racconta la storia dei monaci bambini, in particolare di Kenrap, un bimbo di otto anni che da quando ne aveva cinque è stato riconosciuto la reincarnazione di un anziano monaco. Nelle stanze del monastero di Phukthal, a partire dalla doccia mattutina con l’acqua a -20’ , durante il corso di filosofia, mentre lava i piatti o gioca con gli amici, fino ai pochi giorni di vacanza che trascorre in famiglia, la regista lo segue, parla con lui, si fa raccontare la sua vita. Si delinea così il ritratto di un bambino giocoso e felice, ma allo stesso tempo convinto di essere un vecchio saggio. Un’importante testimonianza sulla vita quotidiana dei monaci buddisti.

Alla proiezione sarà presente in sala per un incontro con il pubblico Giulia Niccolai,
scrittrice e monaca buddista.

Giulia Niccolai,
milanese, ha fatto parte del Gruppo ’63, pubblicando un romanzo breve, Il grande angolo, con Feltrinelli nel ’66 e una raccolta di poesie, Harry’s bar e altre poesie nell’81, seguiti poi da altri volumi sia in prosa che in poesia. Dopo una grave malattia incontra il Buddismo Tibetano nel 1985, del quale diviene monaca nel 1990. Racconta di questa sua esperienza in un volume di memorie, Esoterico biliardo (Archinto, 2001).


Gli altri appuntamenti in rassegna
Ingresso euro 4,00 con Cinetessera

Me. 6 apr. (h 21)      Kundun
R.: Martin Scorsese. Sc.: Melissa Mathison. Mus.: Philip Glass. Int.: Tenzin Thutob Tsarong, Guyrme Tethong, Tencho Gyalpo. USA, 1997, col., 133’ .
Nel 1937 in Tibet, un bambino di due anni e mezzo proveniente da una modesta famiglia viene riconosciuto come quattordicesima reincarnazione del Buddha della compassione, destinato a diventare il Dalai Lama, guida spirituale e politica della sua gente. Negli anni Quaranta, il bambino cresce sotto l’insegnamento degli anziani maestri buddisti. La Seconda guerra mondiale tocca solo marginalmente il Tibet ma è sul finire del decennio che i nuovi assetti politici si abbattono con forza e violenza sul Paese. Nel 1950, quando il Dalai Lama ha 15 anni, l’esercito comunista cinese del presidente Mao invade il Tibet. Il giovane Dalai oppone resistenza, e a Pechino  incontra Mao, che però gli conferma  la sua volontà di bandire la religione dalla mente delle popolazioni. Tornato a casa, il Dalai cerca ancora di organizzare una opposizione, ma i soldati cinesi reagiscono, provocando stragi e uccisioni di massa. Convinto dai Monaci, il Dalai nel 1959 si decide a prendere la via dell’esilio.

Me. 13 apr. (h 20.45) Incontro + film
Dall’Himalaya alle Alpi, un sentiero per l’integrazione. L’esempio della comunità srilankese in Lombardia
a cura di Icei – Istituto per la Cooperazione Economica Internazionale e Cineteca in collaborazione con Fondazione Cariplo.

Programma:

Ore 20.24: Introduzione della serata
Ore 20,55 – 21: Proiezione video “SerendipItalia  – pizza, curry e mandolino”: interviste ad alcuni referenti della comunità srilankese in Lombardia sul concetto di cittadinanza in occasione dei 150 anni dall’Unità d’Italia
21 – 21.15: ICEI racconta il progetto di cosviluppo con la comunità buddista srilankese che vive in Lombardia, a cura di Sofia Borri (ICEI – Responsabile Progetti Italia)
21.30: Proiezione
Primavera, estate, autunno, inverno… e ancora primavera
R. e sc.: K. Ki-duk. Int.: O. Yeong-su, K. Ki-duk, K. Young-min, S. Jae-kyeong. Corea del Sud, 2003, col., 103’ .
In un piccolo monastero coreano, posto su un laghetto circondato dalle montagne, un bambino apprende dal suo vecchio maestro la dottrina buddhista. Dopo qualche anno, l’allievo sperimenta l’amore e fugge dal tempio. Ma la vita al di fuori del monastero per lui si rivela un inferno quindi decide di tornare indietro e seguire il suo percorso spirituale…

Me. 20 apr. (h 21)   Samsara
R.: Pan Nalin. Sc.: Tim Baker, P. Nalin. Int.: Shawn Ku, Christy Chung, Neelesha Bavora, Sherab Sangey, Jamayang Junpa. India/Germania, 2001, col., 138’ .
Una carovana di lama, condotta da Apo, vecchio e saggio monaco buddista, va a prendere Tashi che per tre anni è rimasto in meditazione solitaria in un luogo inaccessibile. Il giovane Tashi è alla ricerca dell’illuminazione spirituale ma l’incontro con la bellissima Pema risveglia i suoi più intimi desideri sessuali. Tashi capisce per rinunciare all’esistenza terrena, bisogna prima provarla. Perciò abbandona il monastero dove ha vissuto dall’età di cinque anni, sposa Pema, che ha le qualità di un saggio pur vivendo nel mondo, e da lei ha un figlio, Karma. Ma Tashi non è pronto ad affrontare tutti gli aspetti della vita quotidiana.

Me. 27 apr. (h 21)   Burma VJ – Cronache da un Paese blindato
R.: Anders Østergaard. Sc.: Anders Ostergaard, Jan Krogsgaard. Fot.: Simon Plum. Mus.: Conny C-A Malmquist. Mont. : Janus Billeskow Jansen, Thomas Papapetros. Danimarca, 2008, col., 85’ , v.o. sott. italiani.
Forse non esiste al mondo dittatura più imperscrutabile e sanguinaria della giunta militare che dal 1962 è al potere in Birmania. Per citare solo un episodio: quando nel 1988 gli studenti manifestarono in piazza per ottenere maggiori libertà, la giunta rispose inviando immediatamente l’esercito, che aprì il fuoco sulla folla, uccidendo in un solo giorno più di tremila persone. Negli ultimi anni si è creata nel paese una rete clandestina di giovani e giovanissimi reporter (Video Journalist) che con mezzi di fortuna e immenso coraggio riescono a filmare e a far arrivare all’estero notizie sulle repressioni e la violenza governativa. È grazie a questi indomiti eroi che il mondo ha potuto vedere le terribili scene della “rivolta dei monaci buddhisti” che nel 2007 ha agitato il paese. Il documentario, tutto costruito dal regista danese Anders Østergaard a partire dalle immagini contrabbandate fuori dal paese nei modi più rocamboleschi, è un racconto straziante sul coraggio individuale e disperato della libertà.

Area Metropolis 2.0 è a Paderno Dugnano in via Oslavia, 8  Tel. 02.9189181

Grazie per la cortese attenzione e Buon Cinema a tutti!

Silvia Boz

Fondazione Cineteca Italiana

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...