Lo scrittore Norman Manea a Roma‏


Norman Manea

Image via Wikipedia

Norman Manea

Conversazione con  Paolo Mauri

Sabato 9 aprile, ore 12 Sala Ospiti

 

Ingresso €2

LIBRICOME Festa del Libro e della Lettura

Auditorium Parco della Musica

1/10 aprile 2011
www.auditorium.com

 

“Olocausto, totalitarismo, esilio: queste sono le esperienze fondamentali della nostra contemporaneità, tutte intimamente legate a una definizione di straniero e di estraneità”. Cosi sintetizzava negli anni Novanta la sua esperienza di vita Norman Manea, uno scrittore che ci piacerebbe far conoscere a più lettori possibili nel corso di questa edizione di Libri come. “L’Olocausto è stato, troppo precocemente, la mia prima brutale iniziazione all’esistenza. Il totalitarismo comunista ha significato, in seguito, una completa istruzione alla condizione di marginale e di sospetto. Infine, l’esilio mi ha restituito, alle soglie della vecchiaia, alla premessa di straniero e di nomade, alla quale credevo di aver trovato una soluzione radicandomi nella lingua e nella cultura del paese dove sono nato”. Chi ha conosciuto quel libro imprescindibile che è Il ritorno dell’Huligano conosce come sopravvivere a tre esperienze così brutali: i libri, la letteratura, ci dice Manea, poco altro. Vive negli Stati Uniti da oltre vent’anni ma ogni volta che leggiamo i suoi scritti sentiamo l’Europa e il suo sciagurato secolo breve, le sue dittature, i falsi paradisi in terra.

(€UROITALIA – ROMA, 8/04/2011 – Accad.Ro.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...