Milano, settimana interculturale dal 27 novembre al 4 dicembre 2011


Maria Stefanache

Maria Stefanache

 (EUROITALIA – MILANO, 17 NOVEMBRE 2011 di Maria Stefanache) – Un evento culturale d’eccezione, nato con l’idea di far conoscere e valorizzare la ricchezza derivante dall’intreccio di culture sul territorio del nord Italia.                          

Abbiamo scelto la cultura: miglior mezzo per raccontare e comunicare tra i popoli.            

I nuovi cittadini milanesi sono: ricchezza culturale, economica e lavorativa.                            

C’e diritto e dovere di partecipare alla vita politica, sociale e culturale della nostra città di adozione. Ce la faremo con ottimismo, fiducia e amicizia tra milanesi e nuovi milanesi. Vi aspettiamo dal 27 novembre al 4 dicembre alla settimana interculturale per tutti.

INCONTRI CON LA CULTURA DELL’EST IV EDIZIONE 2011

 domenica 27 novembre ore 17

teatro, fotografia e letteratura

al Teatro Auditorium San Fedele in Via Hoepli, 3/b Milano (zona Duomo‐San Babila)

Programma

ore 17.00  “Noi, Romeni nel Mondo” film doc. 29’

 ore 17.30 Teatro‐presentazione del libro: “memoria passata del personaggio” un metodo innovativo per il Teatro, Aziende e Università, di Maria Stefanache – edizioni Uroboros 2011; segue il video “memoria passata del personaggio” 17’; regia: Veronica Tronconi e Marica Lizzadro.

Pausa: aperitivo offerto da Milcov Market

 Nella sala ristoro sarà esposta la mostra fotografica: “L’Artista nella vita quotidiana” di Miroslava Ledo – pittrice, vive e lavora a Parigi e Nina Yoh – fotografa, vive e lavora a New York

 Ore 21.00 Incontro con gli autori: Ingrid Beatrice Coman, Mihai Mircea Butcovan e Ioan Ciprian Farcas

Con la partecipazione di Debora Zuin  (attrice del Piccolo Teatro di Milano)

 Ai tempi della nostra infanzia, le famiglie che volevano conoscersi meglio, cementare rapporti di amicizia e crearne di nuovi, si radunavano davanti a un caminetto di terra cotta, dove un fuoco allegro ardeva proiettando ombre danzanti sui muri e si lasciavano andare ai racconti, dipanando storie e fantasticando su possibili futuri. Se vale per le famiglie, forse può valere anche per i popoli. Ed è ciò che vi proponiamo nella settimana dal 27 novembre al 4 dicembre, qui, a Milano, a casa vostra, che nel frattempo è diventata anche casa nostra. Saranno giorni di tardo autunno, forse piovosi e freddi, ma che ci troveranno raccolti attorno al fuoco sacro dei nostri ricordi, della nostra storia, del nostro vissuto da dividere con voi, in perfetto equilibrio tra parlare e stare a sentire, tra chi racconta sè stesso e chi si mette in riverente ascolto degli altri.

 

Giovedi 1 dicembre: Cinema

 Sala “Alda Merini” Spazio OberdanV.le Vittorio Veneto, 2(M1 P.ta Venezia)

 dalle ore 12.00 alle  ore 24.00  Proiezioni film dell’est

  Opere di Alexandru Solomon: “Cold waves” e “Kapitalism our improved formula”

L’edizione ospita alcune opere di filmmaker milanesi: Anna Gorio, Tonino Curagi, Maria Mauti, Giuseppe Baresi e Claudio Bonafede

                                                  Domenica 4 dicembre ore 17.30

La Casa delle culture del mondo, Via G. Natta,11 (M1 Lampugnano)

                                                 Incontro di “Cultura in Lingue

Letture ed interpretazioni bilingue : milanese, romeno, arabo, cinese, albanese, berbero, filippino, lingue del sud America e nord Africa, russo, spagnolo, turco, francese, polacco, tedesco, inglese, indiano, ecc…

ospiti autori: Enrica Parmigiani, Karim Metref, Viorel Boldis, Milton Fernandez e Irina Turcanu

cittadini : Kader, Sara Giacomelli, Valbona Xibri, Abdul Razak, Hu Tianle, Letizia Lazar Del Campo, Mery Berkovic Chiarini , Ludmila Chivriga, Marzena Hrabia ecc…

Si chiude la 4° edizione con un dibattito tra milanesi e nuovi milanesi: “LA NOSTRA MILANO” ospiti esponenti del Movimento Milano Civica (MMC) e il prof. Giorgio Galli.

Info:  Provincia di Milano 02 33496854/30,  Teatro San Fedele 02 86352231

Organizzatori: Centro Produzioni Teatrali e Documentari di Milano diretto da Maria Stefanache. Creato nel 2003 da un’associazione culturale già presente nel panorama culturale dal 1995, il Centro è nato con lo scopo di dare vita a  spettacoli, documentari video ed eventi interculturali di qualità. www.centroproduzioniteatrali.it 02 54019796, cell 3389689935

Si ringrazia: Elisabetta Saura, Violeta Popescu, Ioan Ciprian Farcas, Violeta Vasian ed Elena Axinte

MedFilm Festival: 34 paesi coinvolti. Focus su Romania, Egitto e Tunisia


Il Med Film Festival arriva quest’anno alla sua XVII edizione. Dal 19 al 27 novembre la rassegna dedicata al cinema del Mediterraneo presenterà, presso la Casa del cinema di Roma, un ricco programma: 40 anteprime, 3 sezioni competitive, 12 film nel concorso lungometraggi, 13 documentari, 18 cortometraggi per il premio Methexis, focus su Tunisia, Egitto e Romania, e 30 ospiti internazionali. Tra le novità: l’associazione Piuculture parteciperà al festival con una propria giuria composta da cinque migranti che vivono a Roma ma provengono da Turchia, Romania, Kurdistan, Marocco, Filippine. Deniz OzkocakTeodora MadasaAlì,Halima TanjaouiJolie  forniranno con la loro sensibilità – mix di cultura italiana e del paese d’origine – un giudizio originale sui film in concorso.

34 paesi coinvolti. Non potevano non essere l’Egitto e la Tunisia gli ospiti d’onore di quest’anno. Un modo per raccontare con film, documentari e cortometraggi la Primavera Araba e i momenti che hanno preceduto le nuove democrazie. Farà da ponte con l’Europa il terzo ospite d’onore: la Romania, rappresentata da una filmografia in bilico tra dramma esistenziale e magico realismo.

L’apertura del Festival avverrà il 19 novembre alle ore 20.00, presso l’auditorium della Conciliazione. La cerimonia si aprirà con l’attribuzione a Michelangelo Pistoletto del premio Koiné 2011. Il Premio alla Carriera sarà, invece, consegnato a Sergiu Nicolaescu, colonna del cinema rumeno che, a partire dagli anni 60 con la sua attività di attore e regista, ha sostenuto il processo di liberazione del suo paese. Ma a dare ufficialmente il via al Festival sarà il film Le Nevi del Kilimangiaro di Robert Guédiguian, unica a godere di una distribuzione italiana tra le opere in gara per il riconoscimento europeo Premio Lux 2011.Tre le sezioni in concorso. La Competizione Ufficiale-Premio Amore e Psiche 2011 è curata da Vanessa Tonnini che ha scelto i 12 film in concorso. La sezione Open Eyes, per i documentari, è curato da Gianfranco Pannone.
Infine, il Premio Methexis, per i cortometraggi curato da Alessandro Zoppo,  propone una panoramica sulle realtà sfuggenti della metropoli. Anche quest’anno: i giurati di questa categoria saranno gli studenti di cinema di 10 paesi e i detenuti della Casa Circondariale di Rebibbia. I lavori di questa sezione saranno seguiti da un redattore di Piuculture che  racconterà il back-stage ai lettori.
66ème Festival du Cinéma de Venise (Mostra), 9...
Omar Sharif
Finale e ospiti Il festival si concluderà il 26 novembre in pompa magna. Durante la cerimonia di premiazione, Omar Sharif verrà insignito del Premio alla Carriera 2011. Insieme a lui saranno presenti i giurati del Concorso Ufficiale Premio Amore e Psiche 2011: Danielle Arbid (Libano), Shlomi Elkabetz (Israele), Adrian Paduraru (Romania), Serra Yilmaz (Turchia), l’attore Ahmed Hafiene (Tunisia). E ancora Ismael Ferroukhi, presente in concorso con lo storico Les Hommes Libres; Sinisa Dragin e Marian Crisan autori rispettivamente di If The Seed Doesn’t Die e Morgen, entrambi in corsa per il Premio Amore e Psiche; il polacco Lech Majewski; il serbo Jasmin Durakovic, l’italiano Andrea Segre,l’iraniano Zamani Esmati e Kristina Cepraga, giovane attrice rumena nota al pubblico italiano per le sue interpretazioni in popolari fiction televisive, Don Matteo, Carabinieri e nei film Gli Amici del Bar Margherita di Pupi Avati e Gianni e le Donne di Gianni di Gregorio.

Serata soul-jazz-folk all’Accademia di Romania in Roma con Christiana Uikiza & Markus Gaudriot


Sabato 19 novembre alle 20:30, l’Accademia di Romania in Roma presenta il concerto This time it’s different, con l’esibizione di due giovani musicisti: la cantautrice  Christiana Uikiza ed il pianista Markus Gaudriot. La serata jazz/ soul/ folk  si inserisce all’interno della terza edizione di Musei in Musica, iniziativa promossa da Roma Capitale che prevede sessanta eventi musicali in diversi musei e siti culturali nella città di Roma, straordinariamente aperti di sera per l’occasione e ad ingresso gratuito.

 

Christiana Uikiza, cantautrice nata in Romania, ha sviluppato il suo talento plurilinguistico anche perché ha abitato in più paesi. Ha perfezionato la sua tecnica vocale a Vienna dove ha intrecciato il suo percorso musicale con quello dei migliori artisti austriaci ed internazionali  come Jean-Paul Bourelly, Joe Meixner, Willi Langer e Martin Fuss. Ha sempre le valigie pronte per prendere qualche volo, a volte ha l’impressione di abitare proprio all’aeroporto di Vienna.  Ha anche le sue corde vocali sempre pronte per i suoi numerosi concerti sostenuti in tutti gli angoli del mondo davanti a un pubblico molto vario. Ha incantato con la sua presenza e la sua interpretazione migliaia di orecchie e di anime: pezzi soul classici, jazz, canzoni proprie. Sempre in viaggio, ha sostenuto concerti in tante capitali europee:  Copenhagen, Varsavia, Danzica, Zurigo, Berlino, Budapest, persino al Festival Jazz di Istanbul 2011 dove ha condiviso il palcoscenico con giganti del mondo jazz e soul come sarebbero Herbie Hancock, Michel Camillo, Randy Crawford, Natalie Cole, Joe Sample, Joss Stone e Jamie Cullum.

La flessibilità con cui Christiana “viaggia” attraverso tutti i generi musicali è sostenuta dalle solidi basi messe nell’infanzia: studia violino dall’età di 8 anni, poi ha studiato pianoforte e chitarra da autodidatta. In seguito ha concentrato i suoi sforzi sul perfezionamento della sua tecnica vocale, raggiungendo un ampliamento del suo diapason fino a 5 ottave, incluso un modo rarissimo di espressione vocale chiamato “whistle register”(registro fischiato), un culmine raggiunto da pochissimi artisti vocali al mondo.

Gli anni passati a studiare in Croazia sono stati allo stesso tempo l’inizio di un periodo musicale molto prolifico: Christiana ha partecipato e ha vinto concorsi e festival di  jazz, blues e di chanson francesi, è arrivata nelle finali dell’edizione croata dello show “Pop Idol”, ha scritto canzoni e ha fatto vari videoclip. Una delle sue canzoni è diventata hit nello spazio radiofonico croata.

Accanto alla sua attività concertistica che ha sempre considerate come una priorità, Christiana ha scritto, registrato e lanciato il suo primo album con musiche proprie nel 2008. L’album intitolato “This time it´s different” è stato prodotto da Christoph Burgstaller ed ha riscosso un grande successo di pubblico e di stampa in ambiti specialistici tedeschi ed austriaci.

Attualmente Christiana sta registrando in studio di altissimo livello a Los Angeles, Kansas City e in Austria il suo second album “How to get“(soul/ jazz/ pop), album prodotto dal famosissimo pianista Joe Meixner. Gli artisti del mondo della musica che hanno scoperto e creduto nel grande talento di Christiana e la sostengono nella sua carriera sono a loro turno laureati o nominati per il premio “Grammy”. Di chi si tratta … lo sapremo all’inizio del 2012, quando il nuovo album sarà lanciato! 

Nato nel 1980, Markus Gaudriot si è diplomato presso l’Accademia di Musica di Vienna ed è già perfettamente integrato nel mondo austriaco dello jazz. Ancora giovanissimo è protagonista di vari concerti sostenuti nei più rinomati club di Vienna ed accompagna in tournées numerosi artisti austriaci consacrati: Hans Salomon, Oscar Klein, Harry Stojka, Zipflo Weinrich.

I suoi “eroi” musicali sono Oscar Peterson, Benny Green, Kenny Barron, Monty Alexander, i quali lo hanno ispirato nei suoi primi anni nel mondo della musica. Eppure la gioia di fare musica filtrata attraverso il proprio spirito e la maturità dell’interpretazione sia dal punto di vista tecnico che dell’originalità armonica lo rendono unico tra i pianisti della sua età.

_______________________

Sabato, 19 novembre 2011 

Ore 20,30 – 21,30

Ore 22,00 – 23,00

 Sala concerti

Accademia di Romania

P.zza José de San Martin no. 1 (Valle Giulia)

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

“CHE SCENEGGIATA!”, LO SPETTACOLO PIÙ DIVERTENTE IN SCENA A ROMA FINO A DOMENICA


Scritto dal grande Nicola Cuffea e per la regia di Vito Matassino è in scena al TEATRO PETROLINI (al Testaccio, Via Rubattino, 5) fino al 20 novembre, tutte le sere alle ore 21.00, domenica ore 18, lunedì riposo. 

“CHE SCENEGGIATA!”

Autore: Nicola Cuffea
Regia: Vito Matassino
Genere: commedia
Compagnia/Produzione: Les Comediens
Cast: con RAF DE BARTOLOMEIS, MELISSA MANNA, MATTIA CIRELLI, CLAUDIO GIOVA, LOREDANA CASTROVILLI

Descrizione
Tre guitti squattrinati si ritrovano in un vecchio magazzino per la prova generale di una nuova “sceneggiata”, un pezzo forte riveduto e corretto della tradizione teatrale napoletana più popolare.
Al culmine della rappresentazione, sono costretti ad interrompersi, perché la “realtà” di quello che rappresentano (un ricatto di “camorra”) fa irruzione nella finzione. Addirittura, saranno in pericolo di vita. Dal fondo di questo “Cul de sac” di vago sapore polanskiano, dovranno ingegnarsi per salvare la pelle e, per riuscirci, useranno le armi del teatro, cercando di affascinare con le loro invenzioni il malavitoso che li minaccia. Molte sorprese (e molte risate) sono pronte per il pubblico.
I tre gloriosi guitti della compagnia “Les Comediens” sono Melissa Manna, Mattia Cirelli e Raf De Bartolomeis. Claudio Giova è il camorrista dal grilletto facile; Loredana Castrovilli la “sorpresa” finale.
Scene: R. Polimene
Luci e Fonica: E.P. Moretti
Producer: S. Mogavero
Regia: V. Matassino
SCARICA LA LOCANDINA / PDF

Indirizzo: Teatro Petrolini

Via Rubattino, 5 – 00153 Roma
Tel. 06 5757488