Roma, Requiem per Otto d’Austria presieduto da S.Em. Christoph Card. Schönborn


Solenne Requiem presieduto da S.Em. Christoph Card. Schönborn

per L.L.A.I.R. Arciduca Otto von Österreich e Arciduca Felix von Österreich

Martedì 24 gennaio 2012, alle ore 19.30 nella Chiesa di S. Maria dell’Anima – Roma

Annunci

Un commento su “Roma, Requiem per Otto d’Austria presieduto da S.Em. Christoph Card. Schönborn

  1. Re Michele di Romania, giunto al suo 91° anno di vita, nel 2012 inizia l’agenda esterna della famiglia reale con una visita ufficiale al Sovrano Ordine di Malta. Tuttavia, dopo 22 anni di ambiguità, l’opinione pubblica rumena sembra concordare nella convinzione che non esiste un altro uomo di Stato oltre il Re e che Sua Maestà è il connazionale più longevo. Come siamo arrivati qui?

    Penso che gli anni dopo il 2000, in cui la Casa Reale ha avuto un indirizzo sulla mappa rumena post-dicembre ‘89, sono in grado di dare da soli una risposta alla domanda che ruolo può esercitare la Casa Reale in futuro.

    La Famiglia Reale è una parte dell’identità nazionale e delle istituzioni della moderna Romania, che gli strumenti della nuova democrazia non possono pensare/non hanno modo di rappresentare. Abbiamo passato negli ultimi settant’anni moltissime esperienze di vita politica e istituzionale, di improvvisazioni costituzionali e, purtroppo, alcune conclusioni le abbiamo appurate tardi, altre non ancora. Tutto questo non è accaduto “per colpa” della Romania, ma perché l’umanità ha vissuto nel ventesimo secolo, cambiamenti senza precedenti. La transizione dal capitalismo al comunismo è stata un’esperienza estenuante, la quale i suoi contemporanei non avevano previsto né capito, altri per niente. La dittatura comunista, installata nel 1917 nell’Unione Sovietica, si è conclusa sempre nell’Unione Sovietica nel 1989. In tutti i paesi comunisti in Europa, la transizione, poi, dal comunismo al capitalismo è stata un’esperienza senza precedenti, confusa, dalla quale alcuni di noi spiritualmente e mentalmente non sono emersi, e talvolta istituzionalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...