Roma, Rivoluzione in Europa 1820-23: costituzione e cultura costituzionale nei regni di Spagna, delle Due Sicilie e di Sardegna. Presentato alla LUMSA il libro in tedesco di Jens Späth


 

Revolution in Europa 1820-23 Verfassung und Verfassungskultur in den Königreichen Spanien, beider Sizilien und Sardinien-Piemont di Späth Jens

Revolution in Europa 1820-23
Verfassung und Verfassungskultur in den Königreichen Spanien, beider Sizilien und Sardinien-Piemont
di Späth Jens

E’  stato presentato per la prima volta  davanti ad un pubblico italiano, giovedì, 8 novembre 2012, alle ore 16, nella sede di via Pompeo Magno, 22 della LUMSA Università di Roma, il libro in lingua tedesca di Jens Späth, ricercatore scientifico presso l’Istituto Storico Germanico di Roma, dal titolo “Revolution in Europa 1820–1823. Verfassung und Verfassungskultur in den Königreichen Spanien, beider Sizilien und Sardinien-Piemont (Italien in der Moderne 19)“. Presente l’autore, ha introdotto e moderato Andrea Ciampani.  Sono intervenuti Maria Sofia Corciulo e Marco Meriggi

  Invito.pdf

Saggio di lettura

  Nel periodo 1999-2000,  Jens Späth visse per un anno a Napoli, dove nacque il suo interesse per la storia dell’Italia meridionale. Tornato  in Germania,  a Heidelberg, si dedicò  agli studi storici della prima metà dell’Ottocento; approfondì in particolare la rivoluzione napoletana del 1820-21. Si laureò a Monaco di Baviera con una tesi in cui ricostruisce da una prospettiva comparata l’evoluzione delle tre rivoluzioni del 1820-23 in Spagna, nel regno delle Due Sicilie e nel regno di Sardegna. Proseguì con il dottorato di ricerca sull’aspetto costituzionale delle tre rivoluzioni qui menzionate, con il  Prof. Dr. Martin Baumeister, unico docente in Germania che si occupasse all’epoca di studi storiografici riguardanti la Spagna e l’Italia. Durante il suo soggiorno romano (dal 2009), presso l’Istituto Storico Germanico,  Späth entra i contatto con alcuni illustri docenti come  Andrea Ciampani (LUMSA), Maria Sofia Corciulo (La Sapienza), Marco Meriggi (Univeristà di Napoli) e Francesco Bonini (LUMSA), i quali hanno dato un prezioso contributo alla pubblicazione del libro del giovane ricercatore tedesco.

A breve pubblicheremo l’audio del Convegno di presentazione del volume.

Prof. Andrea Ciampani

Prof. Andrea Ciampani

 Nell’elogiare l’autore per il suo lavoro, il  prof. Andrea Ciampani ha colto l’occasione per rivolgersi  agli studenti LUMSA presenti in aula, con un’osservazione volta a richiamare la loro attenzione sull’importanza della comprensione dei percorsi di ricerca personale e collettiva. “Quando si avviano degli studi e quando i laureati che aspirano a essere  classe dirigente di un Paese, perché i laureati aspirano a questo e devono aspirare a questo, sanno anche che è nell’itinerario che si scoprono le cose e che le opportunità non vanno lasciate cadere. E’ sempre una storia personale, ma le opportunità di studio, di ricerca, i contatti con gli studiosi vanno coltivati perché la comunità scientifica serve anche a questo: introdurre gli studiosi nella ricerca che si vuole sviluppare”, ha concluso il prof. Ciampani.

La Constitución Política de la Monarquía Española de 1812,conocida popularmente como la Pepa.

La Constitución Política de la Monarquía Española de 1812, conocida popularmente como la Pepa.

 “Tutte le rivoluzioni nel Mediterraneo occidentale nei primi anni 20 dell’Ottocento ebbero un forte legame con la costituzione di Cadice.” Jens Späth

  Continua a leggere