Roma, IMU aliquote al massimo: 5 per mille per la prima casa e 10,6 per mille per la seconda


E’ stato approvato dall’Assemblea Capitolina il Regolamento in materia di IMU per Roma Capitale  (Deliberazione n. 37 del 7 agosto 2012) e definite le aliquote da applicare per l’anno 2012 (Deliberazione n. 36 del 2 agosto 2012).

L’aliquota per la prima casa passa dal 4 al 5 per mille e per le altre unità immobiliari dal 7,6 al 10,6 per mille.

Info Call Center Servizi per le Entrate di Roma Capitale al numero 06-57131800.

Il servizio di assistenza telefonica è disponibile dal lunedì al giovedì, dalle ore 08.15 alle ore 17.45 con orario continuato; il venerdì: dalle ore 08.15 alle ore 14.15.

Web: http://www.aequaroma.it/

MODELLO DI DICHIARAZIONE IMU

Con decreto del 30 ottobre 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie generale n. 258 del 05/11/2012, il Ministero Economia e Finanze ha approvato il modello di Dichiarazione Imu e le relative istruzioni per la compilazione.

L’attuale scadenza per la presentazione della dichiarazione è il 4 febbraio 2013 (90 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale).

La Dichiarazione Imu può essere presentata con diverse modalità:
– mediante consegna ai Municipi o al Dipartimento Risorse Economiche in Via Ostiense n. 131/L
– a mezzo posta, con raccomandata senza ricevuta di ritorno, in busta chiusa recante la dicitura “Dichiarazione IMU 2012” indirizzata al Dipartimento Risorse Economiche, Via Ostiense n. 131/L – 00154 Roma
– in via telematica con posta certificata all’indirizzo: protocollo.risorseeconomiche@pec.comune.roma.it

I casi più comuni nei quali va presentata la Dichiarazione Imu sono i seguenti:
– L’immobile è stato oggetto di locazione finanziaria
– L’immobile è stato oggetto di un atto di concessione amministrativa su aree demaniali
– L’immobile è assegnato al socio della cooperativa edilizia a proprietà divisa, in via provvisoria
– L’immobile è assegnato al socio della cooperativa edilizia a proprietà indivisa oppure è variata la destinazione ad abitazione principale dell’alloggio
– Il fabbricato classificabile nel gruppo catastale D, non iscritto in catasto, ovvero iscritto, ma senza attribuzione di rendita, interamente posseduto da imprese e distintamente contabilizzato
– E’ intervenuta, relativamente all’immobile, una riunione di usufrutto, non dichiarata in catasto
– E’ intervenuta, relativamente all’immobile, un’estinzione del diritto di abitazione, uso, enfiteusi o di superficie
– Le parti comuni dell’edificio indicate nell’art. 1117, n. 2 del codice civile sono accatastate in via autonoma, come bene comune censibile
– L’immobile è oggetto di diritti di godimento a tempo parziale di cui al D.Lgs. 9 novembre 1998, n. 427 (multiproprietà)
– L’immobile è posseduto, a titolo di proprietà o di altro diritto reale di godimento, da persone giuridiche interessate da fusione, incorporazione o scissione
– Si è verificato l’acquisto o la cessazione di un diritto reale sull’immobile per effetto di legge

Per gli approfondimenti si rinvia alle pagine 3,4,5,6 e 7 delle istruzioni per la compilazione ed al sito del Ministero Economia e Finanze

 

Fonte: http://www.comune.roma.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...