LUMSA, GIORNATE DI STUDIO E PELLEGRINAGGIO IN ABRUZZO


Il sistema costituzionale italiano dalla caduta del fascismo al governo Monti. Momenti e problemi. 

 LUMSA_Capistrello_2012Dal 15 al 18 novembre 2012  si sono svolte a Capistrello (AQ) le Giornate di studio “Tincani”; un tradizionale appuntamento riservato agli studenti LUMSA organizzate per riflettere insieme ai docenti sulle realtà contemporanee e per confrontarsi insieme sul pensiero e sulla spiritualità di Luigia Tincani, fondatrice dell’Ateneo.

Il tema di riflessione di questa edizione è stato “Il sistema costituzionale italiano dalla caduta del fascismo al governo Monti.” Hanno partecipato 35 studenti provenienti da varie Facoltà (Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, Giurisprudenza, Economia etc.) della LUMSA Università di Roma; ad accompagnarli la dott.ssa Giannina di Marco, direttore amministrativo della LUMSA, insieme alla dott.ssa Togato e la dott.ssa De Luca  dell’Orientamento.

prof. Giuseppe Ignesti e sen. prof. Gennaro Acquaviva

prof. Giuseppe Ignesti e sen. prof. Gennaro Acquaviva

 Qual’è il significato delle Giornate di studio “Tincani” ?

“La nostra ambizione di questi incontri di Capistrello è quella di dare un piccolo contributo a che tutti quanti noi,  studenti e docenti, nel nostro piccolo, poniamo le basi per riflessioni di carattere culturale che servono a comprendere meglio la nostra storia, la nostra società, il nostro presente”, ha detto il prof. Giuseppe Ignesti, moderatore delle quattro Giornate di Studio “Tincani”, nel suo discorso introduttivo.

prof. Giuseppe Ignesti,  sen. prof. Gennaro Acquaviva e Prof. Antonino Lusi, Sindaco di Capistrello

prof. Giuseppe Ignesti, sen. prof. Gennaro Acquaviva e prof. Antonino Lusi, Sindaco di Capistrello

Giovedì 15 novembre 2012

Il  pro-rettore della LUMSA, prof. Giuseppe Ignesti, alla presenza del Sindaco del Comune di Capistrello profAntonino Lusi, dopo aver illustrato il tema delle Giornate di Capistrello ha dato il via ai lavori con una sua  lezione sulla Nascita della RepubblicaIl sistema di governo nell’esperienza dei ministeri presieduti da Alcide De Gasperi; seguita dall’intervento del sen. prof. Gennaro Acquaviva su Il disegno di una “grande riforma” costituzionale in Bettino Craxi.

A concludere, il saluto del Sindaco di Capistrello profLusi già docente di Storia moderna e contemporanea all’Università di Salerno, il quale ha ripreso e approfondito alcuni temi trattati dai due precedenti relatori.LUMSA

 I lavori della prima giornata terminavano con un dibattito tra studenti e docenti. A seguire  la S. Messa,  celebrata da Padre Roberto Giorgis, Priore del Convento di San Domenico di Chieri (TO).

Fra Roberto Giorgis

Fra Roberto Giorgis

Venerdì 16 novembre 2012

La seconda giornata ha avuto per protagonisti prof. Paolo Cavana, docente di Diritto ecclesiastico e comparato alla LUMSA, con una lezione sulla Riforma dello Stato e coscienza cristiana nell’esperienza politica di Giuseppe Dossetti;

prof. Giuseppe Ignesti e prof. Paolo Cavana

prof. Giuseppe Ignesti e prof. Paolo Cavana

e il prof. Angelo Rinella, ordinario di Diritto costituzionale comparato alla LUMSA, il quale teneva un’ampia lezione sui Modelli costituzionali e Costituzione italianaintersezioni; in particolare illustrava i modelli francese, tedesco e inglese comparati col sistema costituzionale italiano.

prof. Angelo Rinella

prof. Angelo Rinella

Si apriva poi il dibattito con gli studenti ampiamente coinvolti dai temi trattati dai docenti.

Giuseppe_Ignesti_Angelo_Rinella_Giovanni_Giacobbe

prof. Giuseppe Ignesti, prof. Angelo Rinella e prof. Giovanni Giacobbe

  Seguiva nel pomeriggio la lezione del profGiovanni Guzzetta, ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”  su Democrazia e rappresentanza nell’esperienza della Repubblica;

Lezione del prof. Giovanni Guzzetta

Lezione del prof. Giovanni Guzzetta

E profGiovanni Giacobbe, avvocato, già magistrato ordinario presso la Pretura civile di Roma, con una relazione dal titolo a suo dire provocatorio La giurisprudenza come fonte del diritto?.  

prof. Giovanni Giacobbe

prof. Giovanni Giacobbe

La giornata veniva arricchita dal serrato dibatito tra studenti e docenti.

Intervento del dott. Massimo Saba durante un dibattito tra studenti e docenti.

Intervento del dott. Massimo Saba durante un dibattito tra studenti e docenti.

Sabato, 17 novembre 2012

La terza giornata iniziava con la lezione del prof. Francesco Bonini, ordinario di Storia delle istituzioni politiche, sul passaggio Dalla quarta alla quinta repubblica francese: riflessi sul dibattito politico costituzionale in Italia;

prof. Francesco Bonini

prof. Francesco Bonini

Interveniva poi mons. Guido Mazzotta con una conversazione su La città prestata, che rimanda all’ispirazione di S. Caterina da Siena. Ne scaturiva un dibattito sulla visione tradizionale della potestà, tipicamente medievale. Sviluppato il principio di legittimità della sovranità; concepita esclusivamente come conferita dall’Alto; in buona sostanza il cosiddetto diritto divino: nisi potestas sine a Deo.

 mons. Guido Mazzotta

mons. Guido Mazzotta

Nel pomeriggio, seguivano le lezioni del prof. Rocco Pezzimenti, ordinario di Filosofia politica alla LUMSA, su I cattolici italiani e la Costituzione repubblicana 

in primo piano: prof. Rocco Pezzimenti il Magnifico Rettore della LUMSA prof. Giuseppe Dalla Torre

in primo piano: prof. Rocco Pezzimenti il Magnifico Rettore della LUMSA prof. Giuseppe Dalla Torre

e del Magnifico Rettore della LUMSA, prof. Giuseppe Dalla Torre,  a concludere, con un approfondimento sui Mutamenti dell’esperienza costituzionale sui fenomeni religiosi.

da sinistra: prof. Rocco Pezzimenti, il Magnifico Rettore della LUMSA prod. Giuseppe Dalla Torre e prof. Giuseppe Ignesti

da sinistra: prof. Rocco Pezzimenti, il Magnifico Rettore della LUMSA prof. Giuseppe Dalla Torre e prof. Giuseppe Ignesti

  prof. Giuseppe Dalla Torre ,  Magnifico Rettore della LUMSA

prof. Giuseppe Dalla Torre , Magnifico Rettore della LUMSA

Le giornate di studio  si sono concluse con un pellegrinaggio al Santuario del Miracolo Eucaristico di Lanciano.

il Miracolo Eucaristico di Lanciano: l'Ostia trasformata in carne

il Miracolo Eucaristico di Lanciano: l’Ostia trasformata in carne

Studio, fede e devozione hanno dunque accompagnato l’approfondimento culturale sull’impegno dei cattolici nella vita pubblica dal dopoguerra e nelle fasi successive di evoluzione verso il sistema politico-costituzionale attuale, nella prospettiva di riforme avvenire.

Testo e foto a cura di Simona Cecilia Farcas

Roma, 1° dicembre 2012

Giornate di studio Tincani (Capistrello 15-18 novembre 2012)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...