EMILIA STOICA, ROMENA CANDIDATA DEL PD ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA


BERGAMO – Emilia, 46 anni, vive a Bergamo, ma viene dalla Romania. Ingegnere a Brasov, si trasferì a Bergamo per amore. Sposata dal 1995 con Giuseppe. Responsabile di Laboratorio Metallografico e del Servizio Prevenzione e Protezione. E’ candidata nelle liste del PD alle regionali in Lombardia – Collegio Bergamo.

Emilia Stoica

Emilia Stoica

Elezioni Regionali Lombardia 2013

Chi è EMILIA STOICA?

Cittadina italiana, nata nel 1966 a Brasov “una bellissima città medioevale della Transilvania”, da papà operaio specializzato e mamma commessa. La sua giovinezza – come lei stessa racconta – fu piena di sacrifici, di lavoro, di studio, di fatica, ma sopratutto privata della libertà di pensiero e di parola, in un paese in cui regnava un regime totalitario.

Studio e lavoro contemporaneamente

Per sei anni lavorò in fabbrica mentre studiava all’Università con il desiderio di diventare ingegnere meccanico. Sogno realizzato nel 1991, quando si laureò in ingegneria. Le fu affidato un ruolo dirigenziale nella fabbrica dove fece la gavetta:  da semplice operaia, a tecnico di produzione, a responsabile di produzione…

Nel 1993, grazie al folclore, conobbe Giuseppe, bergamasco, colui che nel 1995 sarebbe diventato suo marito;  la sua vita cambiò percorso: si trasferì in Italia, quindi diventò cittadina italiana.

A Bergamo, dopo innumerevoli colloqui, riuscì ad ottenere un impiego che valorizzasse la sua laurea in ingegneria;  assunta in qualità di Responsabile di Produzione in un Azienda metalmeccanica, oggi è Responsabile di Laboratorio Metallografico e del Servizio Prevenzione e Protezione.

IN DIFESA DELLA COMUNITÀ ROMENA IN ITALIA

Il suo impegno per i diritti della comunità romena, così come per quelli di diverse altre comunità di stranieri in Italia, senza dimenticare i doveri di cittadina, è stato sempre prezioso; in particolare, nel  “sostenere e orientare i lavoratori stranieri in generale, i quali sentono il bisogno di inserirsi in maniera naturale e corretta nella nuova comunità e nella realtà sociale di questo paese che li accoglie. La maggior parte  di loro hanno scelto di vivere e di costruire una famiglia laddove lavorano; essi sono parte integrante della società; provano gioia e dolore, amore, successi, sconfitte, nostalgia della propria Terra, così come amore per la Terra che gli accoglie.”, sostiene Emilia.

E’ presidente dell`Associazione italo-romena Dacia di Bergamo; presidente della Lega dei Romeni in Italia; co-presidente dell’Associazione Nazionale Oltre Frontiere Lombardia; componente del Coordinamento Donne Straniere presso la Prefettura di Bergamo.

Emilia Stoica e il Gruppo folcloristico Balada di Bergamo

Emilia Stoica e il Gruppo folcloristico Balada di Bergamo

Quali sono stati i motivi che ti hanno spinto in politica?

Ho sentito di portare il mio contributo alla politica in questa Campagna elettorale in quanto le mie idee si avvicinano a quelle del PD. Sono convinta che bisogna concentrarsi per una politica che porti il sorriso al Paese e che aiuti a formare i dirigenti del domani  in Italia in modo corretto, senza pregiudizi e  nel rispetto per i “nuovi cittadini”. Oggi nelle scuole italiane incontriamo alunni provenienti da ogni parte del Mondo:  anche loro contribuiranno alla classe dirigente del domani del Bel Paese!

Perché è importante per te impegnarsi politicamente?

Se la classe politica non dedica la giusta attenzione a questo dato di fatto, perché è un dato di fatto, ci ritroveremmo domani un Paese distrutto dall’odio anziché unito dall’amore, un paese che finirà anche le lacrime e che dimenticherà per sempre il sorriso.

Quali sono le tue proposte alla Regione Lombardia?

Mi sta molto al cuore anche il tema della Sicurezza sul Lavoro. Ho un bagaglio di esperienza in tal senso che vorrei mettere a disposizione della squadra che s’impegnerà  in tal senso a livello di Regione. Ancora oggi sono troppi i feriti e le vittime sul lavoro. E’ necessario fermare questa strage, che non fa altro che portare lacrime e dolore nelle famiglie e cancella la dignità della persona.
Questo è il mio pensiero, so che non è facile, niente è mai stato facile nella mia vita, ma sono riuscita a vincere un triplice tabù: essere Donna, Ingegnere Meccanico e Straniera in un Paese che di Donne e Stranieri ha incominciato ad occuparsi da poco tempo, in un Paese in cui dobbiamo lavorare tutti uniti per lo stesso obiettivo: quello di vederlo sorridere domani attraverso gli occhi dei suoi figli e dove nella nostra diversità siamo uguali, e dove in tanti vogliono farci credere che non è vero.

A cura di Simona C. Farcas

Emilia Stoica, pe listele PD la regionale în Lombardia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...