Galleria

SMOM ROMA, TONNELLATE DI ALIMENTI DONATI AI BISOGNOSI

Questa galleria contiene 21 immagini.


Originally posted on Conti Crociani Baglioni:
L’Ordine di Malta in prima linea sul fronte della carità. Grande successo della raccolta alimentare romana. Baronessa Avv. Giulia USSANI d’ESCOBAR,  direttrice del Centro d’Assistenza SMOM a Ponte Milvio “Barone Gabriele USSANI d’ESCOBAR”. Raccolta…

SMOM, RACCOLTA ALIMENTARE PRESSO 4 SIMPLY A ROMA NORD


Croce_MaltaIl Sovrano Militare Ordine di Malta, organizza domani, sabato 29 marzo p.v., presso i quattro supermercati di Roma Nord della catena Simply Market una raccolta alimentare di solidarietà, tramite i volontari del centro di assistenza “Barone Gabriele Ussani d’Escobar” con sede nella Parrocchia Gran Madre di Dio di Ponte Milvio. Gli alimenti raccolti saranno distribuiti alle famiglie bisognose della zona di Ponte Milvio.

“Nella precedente raccolta di generi alimentari, compiuta presso un solo supermercato della zona e in un solo giorno, abbiamo ottenuto, grazie alla generosità di numerose persone, un considerevole quantitativo di generi alimentari. Questo meraviglioso risultato di solidarietà – ci riferiscono gli organizzatori – ha permesso di distribuire alimenti a molte persone e famiglie per numerosi giorni. Ora siamo giunti al momento di una nuova raccolta alimentare che avverrà il 29 Marzo. Vi chiediamo caldamente di partecipare numerosi alla gara di solidarietà. Pasqua è vicina, facciamo sentire a chi ha bisogno che siamo loro vicini e amici.”

La raccolta si terrà nell’orario di apertura dei supermercati SIMPLY in:
– Via dei Due Ponti 190, zona Due Ponti;
– Via Cassia 713, zona Tomba di Nerone;
– Via Ferrero Di Cambiano 82, a Vigna Clara;
– Via Rubicone 49, quartiere Salario;
e sono graditi alimenti non deperibili quali pasta, biscotti, merendine, omogeneizzati, tonno e carne in scatola, pelati e legumi in scatola, caffè, zucchero, farina. Non guastano detersivi, sapone e pannolini per bambini.

Raccolta Alimentare S.M.O.Malta 29_03_2014-page-001Raccolta Alimentare S.M.O.Malta 29_03_2014-page-002SMOM_Aiutaci_ad_aiutarli

 

ROMENI IN ITALIA, ADDIO AL PITTORE CONSTANTIN UDROIU


Il maestro con S.E. Dana-Manuela Constantinescu, Ambasciatrice della Romania in Italia

Il maestro con S.E. Dana-Manuela Constantinescu, Ambasciatrice della Romania in Italia (Fonte: Gazeta Romaneasca, 2013)

ROMA, 27 marzo 2014 – E’ scomparso ieri all’ospedale San Filippo Neri della Capitale, il grande artista romeno Constantin UDORIU.

Nato a Bucarest nel 1930, arrivò in Italia nel 1971, dove qualche anno dopo sposò Luisa VALMARIN, docente di filologia romanza all’Università di Roma “La Sapienza”.

E’ Scomparso il pittore Constantin Udroiu, grande amico dell’Aquila (L’AquilaOggi)

Intellettuale di spicco della Romania, insegnava all’Università di Bucarest quando, nel 1954, venne arrestato dal regime comunista per dissidenza politica e condannato. Constantin Udroiu era un testimone vivente dei princìpi di libertà e di democrazia, affermati e pagati a caro prezzo con una condanna a 22 anni di prigione, sofferti con un decennio di dura carcerazione, fino al 1964, quando venne rilasciato a seguito del nuovo clima politico nei Paesi d’oltre cortina, con la destalinizzazione e le aperture del regime dopo il XX Congresso del PCUS.” Di Goffredo Palmerini

–  Grande festa a Roma per gli 80 anni del pittore romeno Constantin Udroiu

–  Constantin Udroiu, le vie dell’arte tra sacro e profano

Emozioni e suggestioni con le opere del grande artista rumeno, amico dell’Aquila e dell’Abruzzo, di Goffredo Palmerini

–  E’ scomparso a Roma il pittore Constantin Udroiu

Cu ocazia aniversării a 80 de ani, în prezența unor importante personalități politice ale Italiei, a afirmat : „Sunt de 40 de ani în Italia, dar continui să simt româneşte şi mă voi stinge cu acelaşi sentiment. Tot ceea ce am creat în această lume se adaugă stingher vastei opere a premergătorilor mei, oamenii de artă români”.

– Maestrul Constantin Udroiu: “Romanii au colonizat Dacia și acum noi ne întoarcem să colonizăm Italia”

Dobri Dobrev, 99enne bulgaro, chiede l’elemosina e dona 40.000€ in beneficenza


Dobri DobrevIndossa indumenti riciclati e scarpe autoprodotte e trascorre gran parte della sua giornata a chiedere l’elemosina. 

La sua storia ha commosso il web.  Dobri Dobrev oggi ha 99 anni, vive in Bulgaria, vicino a Sofia. Attraversa ogni giorno la città compiendo circa 25 chilometri a piedi. Si sposta dal suo piccolo villaggio fino a Sofia passando poi il tempo a pregare per tutti i bisognosi. Nonostante l’età, la sua parziale sordità e le sue precarie condizioni di vita ha portato a termine una ambiziosa missione: aiutare i più poveri e i più sfortunati.

 

dobri_dobrev

Attraverso l’elemosina è riuscito a raccogliere oltre 40mila euro che ha scelto di donare in beneficenza. Lui vive con 80 euro di pensione e quanto raccolto in quesi anni lo ha donato come contributo per il restauro di chiese e monasteri e, soprattutto, per il pagamento di bollette di acqua e di energia elettrica degli orfanotrofi.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”//www.youtube.com/embed/sIhqJFaqrVM” frameborder=”0″ allowfullscreen>

Il Vescovo di Ferrara denuncia la congiura omosessualista internazionale


Conti Crociani Baglioni

Pubblichiamo il messaggio del Direttore per l’Italia di TRADIZIONE FAMIGLIA PROPRIETA’ Exc.mo Sr. Don Julio LOREDO, diretto al Conte Fernando Giulio CROCIANI BAGLIONI.  LnBXVI“Il reiterato silenzio della Chiesa nei confronti di questa rivoluzione in atto ci renderà, nel giudizio degli storici futuri, in qualche modo conniventi”, come denunciato da S.E. Mons. Luigi NEGRI, Vescovo di Ferrara.

lettera TFPletteraTFPretro

View original post

PROF. CROCIANI BAGLIONI “CRIMEA, PARTE INTEGRANTE DELLA FEDERAZIONE RUSSA”


EUROITALIA news

Fernando Crociani Baglioni Prof. Fernando Crociani Baglioni

Gli americani intervennero e fecero intervenire militarmente la NATO a favore della secessione del KOSSOVO, regione serba dove serbi ed albanesi si contendono la maggioranza numerica della popolazione, ma dove per secoli convissero. Innumerevoli sono le famiglie e discendenze serbo-albanesi. Belgrado fu bombardata da americani e NATO a sostegno della secessione kossovara-albanese. Oggi il Kossovo è una Repubblica indipendente, in forza del referendum in cui vinse la maggioranza albanese, in nome dell’autodeterminazione dei popoli, coerentemente con i principi fondamentali delle Nazioni Unite. La stessa ONU riconosce il nuovo Stato balcanico.

In nome della coerenza, l’opinione pubblica mondiale si chiede: perché nel caso della CRIMEA, abitata a stragrande maggioranza russa, dove si parla russo, ucraino e tartaro di Crimea, il referendum di secessione ed il principio di diritto internazionale di autodeterminazione dei popoli non sarebbe valido ? Sarebbe, come dice Obama, “illegale” ? Dov’è…

View original post 113 altre parole

Romeni in Italia: storie belle da incorniciare


Ho pensato che sia meglio inventarsi un lavoro che trovarne uno“. Radu A. P. (27 anni), nato in Romania, residente a Lucca è un artigiano di successo, impegnato ad aiutare chi è in difficoltà: esempio per molti giovani italiani e stranieri.  

Rich_Mosaico6Lucca, 21 marzo 2014 –  Il futuro è artigiano, diceva Philip K. Dick nelle sue opere visionarie. 

Rich_Mosaico4

ll mosaico è un’attività sì artigianale, ma soprattutto artistica; estremamente impegnativa, che richiede una grandissima capacità di progettazione e realizzazione.

RichMosaico

R.I.Ch Mosaico Hand Made Art

Frutto di un processo di formazione ed esperienza pluriennale, nonostante la sua giovane età, Radu è, insieme alla consorte Iuliana A.H. (soci al 50%), ideatore e autore di R.I.Ch Mosaico Hand Made Artuno dei più prestigiosi laboratori artigianali di mosaico Made in Italy a gestione familiare in Toscana. 

I suoi clienti sono italiani, ma anche romeni, tedeschi, americani e indiani. Ha pensato bene a creare il punto vendita  online. “Semplice, facile, comodo e veloce: può, infatti, capitare che la cornice arrivi a casa tua mentre le tessere siano ancora calde dalle nostre mani”, sorride compiaciuto Radu.

Rich_Mosaico

La sua non è soltanto un’attività commerciale. Poiché da sempre è sensibile ai bisogni altrui, Radu ha sin da subito cercato di partecipare ad alcuni progetti di solidarietà gestiti dalle Associazioni romene in Italia. Nel mese di marzo, per esempio, l’atelier ha deciso di destinare il 20% di ogni ordine per aiutare le donne in difficoltà.

Rich_Mosaico03

R.I.Ch Mosaico

Attraverso l’antica tecnica del mosaico, a metà fra arte e artigianato, R.I.Ch Mosaico realizza con fantasia e professionalità oggetti e complementi d’arredo eseguiti interamente a mano con grande dedizione e cura dei dettagli rendendo così ogni singolo oggetto un pezzo unico ed irripetibile. “Noi sappiamo che i momenti da incorniciare sono unici, ecco perché la cornice che il cliente acquisterà sarà unica: L’avrà solo lui. Nelle dimore dei nostri amici compratori questi preziosi manufatti diffonderanno un’aura poetica e luminosa. Il nostro atelier R.I.Ch Mosaico , per grandi e piccini, propone creazioni originali, uniche ed esclusive!”, conclude Radu.

Rich_Mosaico1

 Il negozio con una vastissima possibilità di scelta è online. Le modalità di pagamento avvengono attraverso Paypal, Postepay oppure bonifico bancario. Per maggiori  informazioni e dettagli, inviate un messaggio a Radu qui.

Rich_Mosaico9

R.I.Ch Mosaico

Rich_Mosaico5

R.I.Ch MosaicoRich_Mosaico2

R.I.Ch MosaicoRich_Mosaico8

R.I.Ch Mosaico

Rich_Mosaico6

R.I.Ch MosaicoRich_Mosaico

R.I.Ch Mosaico

Rich_Mosaico01

R.I.Ch Mosaico

A cura di Simona Cecilia Crociani Baglioni Farcaş

Segue…

Turist acasa


armonie acvatică

Am locuit 8 ani in Spania, in diferite suburbii ale Madridului. harta MadridAcolo a fost pentru mine acasa. Acolo a fost pentru mine locul de munca si locul unde ma intalneam cu prietenii si mergeam la cumparaturi, la o terasa, la film sau ieseam la discoteca. Pentru ca asta face toata lumea in orasul sau. Am trait acea perioada si m-am integrat in comunitatea romaneasca, dar si in cea locala, ca un nuevo vecino (vecin nou) tipic. Grabita sa invat cat mai bine limba spaniola, grabita sa ma adaptez obiceiurilor prin participarea obligatorie la nebunia sarbatorilor orasului, prin adaptarea la noua cultura gastronomica, prin descoperirea celor mai ieftine mercadillos (targuri) si magazine chinezesti „casi todo a 1 euro.” („aproape totul la 1 euro”). Nu doream decat sa ma transform intr-o localnica veritabila. Apoi viata m-a adus din nou, acasa.

Dupa cativa ani, privind retrospectiv la acea perioada, imi…

View original post 890 altre parole

Palazzo Massimo, Pontificale del Cardinale Burke nel segno della tradizione cattolica romana


431° anniversario del Miracolo di San Filippo Neri, riportando in vita Paolo de’ Principi Massimo, il 16 marzo 1583.

Roma, Palazzo Massimo alle Colonne

Roma, Palazzo Massimo alle Colonne

Il più alto Magistrato della Chiesa Cattolica Romana, S.Em. Rev.ma il Signor Cardinale Raymond Leo Burke, Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, Presidente della Corte di Cassazione dello Stato Città del Vaticano, Arcivescovo emerito di San Louis, rappresenta oggi a Roma e nel mondo la punta di diamante dell’ortodossia cattolica.

I principi  Massimo, Don Carlo e Donna Elisa. Foto dagospia.com

I principi Massimo, Don Carlo e Donna Elisa.  (Foto dagospia.com)

Nessuna tregua ai cedimenti dottrinali e nel Catechismo romano, nessuna ambiguità che crei alibi al relativismo morale e al sincretismo religioso denunciati molte volte da Benedetto XVI.

Miracolo di San Filippo Neri, resuscitando Paolo Massimo (16 marzo 1583).

Miracolo di San Filippo Neri, resuscitando Paolo Massimo (16 marzo 1583).

Palazzo_Massimo_16marzo (33)

S.Em. Rev.ma il Signor Cardinale Raymond Leo Burke con i Marchesi Coda Nunziante

Richiamo aperto e fiero al Catechismo di San Pio X. Difesa della Liturgia tridentina di San Pio V, ripristinata ed ampiamente autorizzata dal Motu Proprio del luglio 2007 di Sua Santità il Romano Pontefice Emerito Benedetto XVI. Campagna martellante, e come dichiara lo stesso Cardinale, contro l’aborto, contro l’eutanasia, per la difesa della vita, per l’integrità della famiglia, contro le unioni omosessuali.

San Filippo Neri

San Filippo Neri

In questo spirito ed a conferma di tanti valori, domenica 16 marzo, S.Em. il Card. Burke, a Palazzo Massimo alle Colonne, veniva accolto da Principe della Chiesa, ed attorniato dal Patriziato romano, nella ricorrenza del 431° anniversario del Miracolo di San Filippo Neri  (il quale riportò in vita Paolo de’ Principi Massimo, nel 1583), da S.E. Principe Don Carlo con la  Principessa Donna Elisa, la Principessa Isabella, il Principe Don Ferdinando, Principe Don Stefano e l’intera Ecc.ma famiglia Massimo; dal Principe Raimondo Orsini d’Aragona e consorte S.A.R. Principessa Kethevan Bagration Ambasciatore di Georgia presso la Santa Sede, dal Principe del S.R.I. Turn und Taxis,  da Don Corrado Valguarnera Principe di Niscemi, da uno stuolo di aristocratici romani, italiani ed europei, residenti in Roma; vescovi, monsignori e officiali della Curia Romana, prelati provenienti da Spagna, Gran Bretagna, Germania, Portogallo, Romania e da dignitari del Sovrano Militare Ordine di Malta e dei primari Ordini della Chiesa: Santo Sepolcro di Gerusalemme, Costantiniano di San Giorgio e Santo Stefano, provenienti anche dagli Stati Uniti ed altri Paesi dell’America Latina: Argentina, Brasile etc.  Diplomatici accreditati presso la Santa Sede ed il Quirinale. Congregazioni religiose, quali Gesuiti, Oratoriani, Domenicani, Pallottini, Cappuccini, San Pio X, San Pietro, Cristo Re Sommo Sacerdote, Francescani dell’Immacolata… Il dignitario dell’Episcopia Greco-Ortodossa d’Italia e Malta Archimandrita Symeon Katsinas. Laici dei primari sodalizi romani: Circolo San Pietro, Associazione SS. Pietro e Paolo, Alleanza Cattolica con il Marchese Comandante Luigi Coda Nunziante e il Barone Prof. Roberto De Mattei, il Dr. Don Julio Loredo; Tradizione Famiglia Proprietà, Luci dell’Est, IRFI “Italia Romania Futuro Insieme”, Postulazione della Causa di Canonizzazione del Beato Pio IX , Istituto di Studi Storici Beato Pio IX, le Arciconfraternite Storiche Romane. Tra i prelati, S.E. Mons. Giuseppe Sciacca, Mons. Karell  Kastell, Rev. Don José-Apeles Santolaria de Puey, Rev. Don Giancarlo Tumbarello, Rev. Don Santino Spartà, Rev. Don Antonio Mario Grande rettore della Chiesa nazionale argentina di S. Maria Addolorata in Piazza Buenos Aires.

Numerosi i dignitari e cavalieri di Malta: S.E. Fra’ Duncan Gallie membro del Sovrano Consiglio e S.E. Henry Sire; Conte Prof. Fernando Giulio Crociani Baglioni, Barone Antonino Lazzarino de Lorenzo, Prof. Avv. Ernesto Liccardi Medici, Prof. Rodolfo Ricottini e rispettive consorti;  Conte Alessandro Mariotti Solimani, Nob. Dott. Stefano Zilia Bonamini Pepoli; Avv. Fabio Adernò, Cav. Gianluca Semmola, Comm. Stefano Zauli;  artisti e personaggi dello spettacolo di varie generazioni, tra cui Gina Lollobrigida, la studiosa storico dell’arte Sabrina Sforza Galitzia.

S.Em.Rev.ma Card. Raymond Burke, Rev. Don José-Apeles Santolaria e Conte Fernando Crociani Baglioni

S.Em.Rev.ma Card. Raymond Burke, Rev. Don José-Apeles Santolaria e Conte Fernando Crociani Baglioni

Mosignor Kastell descriveva ai presenti la sua consuetudine a tanto solenne ricorrenza  lungo 55 anni, così anche Don José-Apeles per 25 anni, da Celebranti la Divina Liturgia, in successione, così com’è tradizione fin dalle prime ore del 16 marzo di ogni anno nella Cappella di Palazzo dei Principi Massimo.

Roma, 16 marzo 2014

Foto e testo a cura di Simona Cecilia Crociani Baglioni Farcas

Conferințe Edictum Dei. Horia Roman Patapievici, “Dumnezeu și experiența modernității”


“Modernitatea poate fi înțeleasă ca opusă creștinismului numai dacă negi faptele”

 “Dumnezeu și experiența modernității”

Conferință Edictum Dei

Horia Roman Patapievici

 

 

DUMNEZEU ȘI EXPERIENȚA MODERNITĂȚII (I)

Aici găsiți un articol despre această conferință.

Vezi  și Joseph H.H. Weiler, “Un’Europa Cristiana” (Rizzoli, 2003).

Un_Europa_cristiana