Vota il racconto! Due romene finaliste dell’11a edizione del Concorso Nazionale Lingua Madre


Claudia Mariana Mare, Exceptio regulam, Andreea Luminita Dragomir, Le case senza sole.

Sono state proclamate le vincitrici dell’11a edizione del Concorso Nazionale Lingua Madre, il concorso letterario organizzato da Daniela Finocchi con il sostegno del Salone Internazionale del Libro di Torino: un’iniziativa dedicata alle donne straniere che vivono e scrivono in Italia e che hanno scelto l’italiano come lingua per le loro creazioni.

Prima classificata Angela María Osorio Méndez (Colombia) con il racconto Jet lag affettivo. Seconda classificata Claudia Mariana Mare (Romania) con il racconto Exceptio regulam. Terza classificata Michela Mivida Di Meo (Grecia) con il racconto Ston afro, ston afro tis thalassa. Clicca qui per leggere gli incipit dei racconti vincitori.

Ed ecco le vincitrici delle sezioni speciali. Premio Sezione Speciale Donne Italiane: Jacqueline Nieder (Italia). Premio Speciale Fondazione Sandretto Re Rebaudengo: Luisa Fernanda Guevara (Colombia); Premio Speciale Rotary Club Torino Mole Antonelliana: Dounya Mahboub (Marocco); Premio Speciale Slow Food-Terra Madre: Luisa Zhou (Cina); Premio Speciale Torino Film Festival: Lorena Reci (Albania). Sul blog di Lingua Madre tutti i nomi e biografie delle vincitrici, l’elenco delle finaliste e quello delle selezionate.

Il Salone Internazionale del Libro 2016 ospiterà ogni giorno un evento dedicato al Concorso. La consegna dei premi avverrà lunedì 16 maggio alle ore 13.30 all’Arena Piemonte (Padiglione 1).

Partecipano alla premiazione: Antonella Parigi, Assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte; Cinzia Pecchio, Presidente della Consulta Femminile Regionale del Piemonte; Daniela Ruffino, Vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte con delega alla Consulta Femminile; Giovanna Milella, Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura; Ernesto Ferrero, Direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro; le Rappresentanze diplomatiche dei Paesi d’origine delle vincitrici e i Sindaci delle città di residenza in Italia. Consegna i premi: Francesca Paola Casmiro Gallo, Vincitrice della X edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre. Introduce: Daniela Finocchi, Ideatrice Concorso letterario nazionale Lingua Madre. Letture dell’attrice Francesca Carnevali.

Il Concorso letterario nazionale Lingua Madre vede il sostegno di Salone Internazionale del Libro Torino e Regione Piemonte e si avvale dei patrocini di: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Pubblicità Progresso – Fondazione per la Comunicazione Sociale, We Women for Expo.


Vota i racconti finalisti della Giuria Popolare

Ci sono poi dieci racconti finalisti che concorrono al Premio Speciale Giuria Popolare e possono essere votati da tutti online sul blog di Lingua Madre entro il 30 aprile 2016. Clicca qui per leggerli e decidere il tuo preferito. 

Per votare, basta inviare entro il 30 aprile 2016 un’e-mail all’indirizzo esprimendo una sola preferenza. Oppure si può dare il proprio giudizio tramite le pagine Facebook e Twitter del Concorso Lingua Madre.

Fra tutte le persone che parteciperanno alla votazione, ne verrà estratta a sorte una che riceverà in premio l’ingresso gratuito al Salone Internazionale del Libro 2016 e i volumi del Concorso letterario nazionale Lingua Madre.


Sono aperte le votazioni per il Premio Speciale Giuria Popolare 2016!

Fonte: http://concorsolinguamadre.it/

Claudia Mariana Mare

Claudia Mariana Mare

Claudia Mariana Mare nasce in Romania nel 1989, si trasferisce poi in Italia e si stabilizza a Roma. Si definisce una giornalista mancata e un’aspirante ingegnere, oltre che camaleontica, ironica, curiosa e perennemente in ritardo. Adora progettare, analizzare, pianificare, scarabocchiare, scrivere e colorare. Vede nella scrittura una catarsi, nell’arte una consolazione e nella musica un’anestesia.
Il suo racconto, Exceptio regulam, ha vinto il Secondo Premio (Premio Speciale Consulta Femminile Regionale del Piemonte) della XI edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, con la seguente motivazione: «Per la personalità narrativa che emerge in spunti originali di forma e di stile e la capacità di accennare ed evocare gli eventi noti della storia europea e romena senza cedere a tentazioni didascaliche. L’esperienza soggettiva è occasione di riflessione sull’anno della caduta del muro di Berlino, sulla storia antica e recente della Dacia/Romania, con spunti ironici e sguardo critico rivolti alle occupazioni del passato e all’emigrazione di oggi. Il suo stile fa emergere e riporta chiaramente l’amore per i libri e per la lingua che ha accompagnato la giovane vita dell’autrice, senza tralasciare l’impatto fortemente visivo che affianca la sua narrazione. Il ritmo è serrato e brillante. La nostalgia lascia il posto all’invenzione del futuro, al senso della promessa. In un binomio costituito da monologo e narrazione, il testo spezza ogni pregiudizio sull’incapacità d’integrarsi. Felice la scelta di elementi narrativi che descrivono e testimoniano il melting pot contemporaneo».

Annunci

Un commento su “Vota il racconto! Due romene finaliste dell’11a edizione del Concorso Nazionale Lingua Madre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...