ROMA, ORDINE DI MALTA: APPELLO PER GLI ALLUVIONATI


RACCOLTA DI GENERI ALIMENTARI E PER L’IGIENE, URGENTI PER LE FAMIGLIE ALLUVIONATE DI PRIMA PORTA.

 Croce_MaltaIl Consultorio e Centro di Assistenza “Barone Gabriele Ussani d’Escobar” del Sovrano Militare Ordine di Malta a Ponte Milvio, sollecita ed organizza la raccolta di generi alimentari  e prodotti vari.

I soccorsi vengono distribuiti con urgenza alle famiglie delle borgate di Prima Porta, prossime al Tevere, a Nord di Roma, a causa dell’alluvione delle settimane scorse. Sono urgenti prodotti per l’igiene personale, della casa e dei bambini, e generi alimentari non deperibili, confezionati e inscatolati.  

Dopo l'alluvione a Prima Porta

Dopo l’alluvione a Prima Porta. Foto: Giuliano Pandolfi

Per contribuire e collaborare, donando e partecipando ai soccorsi organizzati dall’Ordine di Malta, rivolgersi alla direttrice del Centro di Assistenza, baronessa Giulia Ussani, in Via Orti della Farnesina, 2  (Parrocchia della Gran Madre di Dio a Ponte Milvio), nei seguenti giorni e orari:

Martedì: dalle ore 10.00 alle ore 12.00 per la distribuzione di generi alimentari. E dalle ore 15.30 alle 18.00, per attività di consultorio.
Venerdì: dalle ore 15.30 alle ore 17.30, per attività di consultorio e consulenza.

Contatti telefonici:  06 3293990  ; 06 36381550

Si elencano qui di seguito i prodotti  di maggiore urgenza per la popolazione, che lentamente va tornando nelle case allagate e invase da fango e detriti. I soccorsi melitensi si sono mossi nell’immediatezza del nubifragio che portò al trasbordo del Tevere nelle periferie.

– PRODOTTI PER LA CASA: detersivi (per piatti e per pavimenti), panni lava pavimenti, guanti multiuso, sacchi nettezza… ;
– DISINFETTANTI (Amuchina, Lisoform, Alcool);
– PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE: sapone, bagnoschiuma, shampoo, dentifricio, spazzolini da denti… ;
– PER BAMBINI: biberon, latte in polvere, biscotti, pannolini, carrozzine…;
– CANCELLERIA PER LA SCUOLA.

Campo di Bomporto

I volontari dell’Ordine di Malta affiancano le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco, tuttavia l’esigenza di soccorsi per alleviare disagi di ogni sorta e rischi per la salute si è fatto col passare dei giorni più urgente.

Volontari Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta. Foto: Giorgio Minguzzi

Volontari Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta. Foto: Giorgio Minguzzi

A cura di Simona Cecilia Crociani Baglioni Farcaș

Maltempo in Romania, 9 morti nell’inondazione. Mobilitata la comunità in Italia.


 Alluvioni, codice arancione e giallo per i prossimi giorni nell’est del Paese.

Foto: Administratia Nationala de Meteorologie

Foto: Administratia Nationala de Meteorologie

Una violenta tempesta ha travolto alcune zone della Moldavia romena.  A causa delle piogge torrenziali diverse case sono state allagate e torrenti di acqua e fango hanno trascinato via ogni cosa.

Nove persone, fra le quali una bambina di otto anni, sono morte annegate in Romania per il maltempo che ha colpito nelle ultime ore la giudecca di Galati, nell’est del Paese. Le piogge torrenziali, secondo le autorità locali, hanno causato l’improvviso innalzamento di alcuni corsi d’acqua.  Più di 700 case sono state inondate e gli abitanti costretti all’evacuazione in oltre 17 località. In tutta la zona sono cadute precipitazioni superiori a 110mm in sole due ore! Un treno privo di passeggeri è deragliato per una frana;  il traffico ferroviario è bloccato sulla rotta Galaţi-Bârlad. Sul posto sono in azione squadre di soccorso della protezione civile e volontari. Mobilitata anche la comunità romena in Italia.

Solidarietà dai connazionali in Italia

Alcuni membri della comunità dei romeni in Italia e di associazioni di volontariato si sono attivati per raccogliere ed inviare aiuti in generi alimentari, vestiario, scarpe, coperte…alle popolazioni alluvionate.

Per informazioni sulla campagna di solidarietà per l’alluvione di settembre 2013 in Romania, telefonare al numero di cellulare (Italia): 328 2859200 .

In Romania, Don Eduard Farcas, parroco della Chiesa “Natività della Beata Vergine Maria” di Tecuci (Galati), è già sul posto essendo intervenuto insieme ad alcuni volontari della Parrocchia;  raggiunto telefonicamente dall’Associazione “Italia-Romania: Futuro Insieme”, il don ha confermato l’urgente bisogno di aiuti umanitari a chi ha perso ogni cosa e in primis, la casa.

Chiunque può inviare  aiuti non deperibili, anche tramite corriere, a:

Preot Farcaş Eduard, Biserica Catolică Tecuci

Strada Tecucel nr. 3A

Loc. Tecuci,   Cod poştal: 805300

Jud. Galaţi (Romania)

Tel. +40 236/820569

Foto: rtv.net

Foto: rtv.net

* * *

Il maltempo si accanisce in Romania: 9 morti!

Colpita soprattutto la zona est del Paese.

Cronaca meteo – 13 Settembre 2013, ore 14.03

Sono stati due giorni da incubo per alcuni settori della Romania, colpite da piogge torrenziali ed alluvioni.

La situazione più grave è nell’est del Paese, segnatamente nel distretto di Galati. Solo ieri notte sono state evacuate 800 persone e circa 1600 case sono state danneggiate dalla furia dell’acqua.

E’ pesante il bilancio delle vittime, che è salito a 9 persone, a sèguito dell’inondazione della città di Tecuci. In tutta la zona sono cadute precipitazioni superiori a 110mm in sole due ore!

Nei prossimi due giorni il maltempo si sposterà nella parte sud-orientale del Paese. Piogge intense, superiori a 60mm si prevedono sulle zone di Vaslui, Vrancea, Buzau, Ialomita, Calarasi e Costanza. (Autore : Paolo Bonino – meteolive.it)