Italia-Romania: Congratulazioni a Don Anton Robu, parroco romeno di Badalucco, per la cittadinanza italiana


Badalucco – Oggi, giovedì 7 giugno, alle ore 10.00, nella Sala Comunale di Badalucco, Don Antonio Robu ha ricevuto la cittadinanza italiana da parte del Sindaco Valter Bestagno alla presenza del maresciallo dei Carabinieri della locale Stazione Espedito Longobardi, nonchè una presenza di amici, conoscenti e badalucchesi.
Don Antonio Robu ha ricevuto la cittadinanza italiana

Don Antonio Robu ha ricevuto la cittadinanza italiana da parte del Sindaco Valter Bestagno alla presenza del maresciallo dei Carabinieri della locale Stazione Espedito Longobardi (Fonte foto: riviera24.it)

“L’aver ricevuto la cittadinza italiana, potendo mantere anche la mia romena, (dato che vivo in italia da quasi 21 anni quindi potevo chiederla già da un bel pò), ha sottolineato don Antonio -, mi responsabilizza ancora di più nell’adempimento dei doveri non solo pastorali, ma anche amministrativi quindi burocratici. Mi rallegra poter sentire l’appartenenza alla comunità anche attraverso questo atto civile diventando cittadino italiano”. (Fonte: http://www.riviera24.it)
Altre foto, qui.
IRFI – ITALIA ROMANIA FUTURO INSIEME: CONGRATULAZIONI VIVISSIME A DON ANTONIO PER LA CITTADINANZA ITALIANA

La Presidente dellAssociazione “Italia-Romania Futuro Insieme” Dott.ssa Simona Cecilia Farcas, accoglie con grande gioia la notizia della cittadinanza italiana a Don Antonio Robu, sacerdote romeno e parroco di Badalucco (Imperia), conferitagli dal Sindaco On. Valter Bestagno, presente il maresciallo dei Carabinieri della locale Stazione Espedito Longobardi ( insignito a Milano con l’onorificenza del “Miglior Comandante di Stazione della Liguria”), di amici, conoscenti e badalucchesi.

Gli associati e gli amici della IRFI, Associazione “Italia-Romania Futuro Insieme”  si congratulano con Don Antonio, cittadino romeno & italiano, in quanto i sacerdoti come lui sono tutti stimati ed amati dagli italiani, oltreché dai propri parrocchiani, inoltre, Don Antonio è anche per la comunità romena in Italia punto di riferimento sicuro,  e sostegno spirituale e morale per tutti gli immigrati che gli si rivolgono nel momento del bisogno.

A Don Antonio  rinnovo i migliori auguri per il Suo ministero sacerdotale nella comunità in cui svolge la missione pastorale, e che il Signore lo benedica e lo protegga, anche perché quest’oggi, Festa del Corpus Domini, sia per lui un grande giorno da ricordare !

Dott.ssa Simona Cecilia Farcas

Presidente dell’Associazione IRFI “Italia-Romania Futuro Insieme”

futuroinsieme2012@gmail.com

Il Risorgimento italiano e il suo revisionismo :due facce di una sola medaglia, l’Italia. Palermo, 31 Marzo 2011 – Palazzo Steri


(€UROITALIA – PALERMO, 30/03/2011). Giovedì 31 marzo 2011, alle ore 10, nella sala Magna dello Steri, avrà luogo il Convegno organizzato dall’Associazione Culturale “Suggestioni mediterranee” sul tema: “Il Risorgimento italiano e il suo revisionismo: due facce di una sola medaglia, l’Italia”.
Nel corso della manifestazione sarà presentato il concorso “Il risorgimento italiano, il ruolo dei corpi storici della Guardia di Finanza e dei Carabinieri: interpretazioni libere delle vicende” a cura del prof. A. Di Vita e della signora C. Li Mandri e la consegna delle targhe commemorative offerte da Lions Club Palermo Mediterranea, Rotary Club Sidicino, Società Attiva – Associazione Culturale.
Il programma proseguirà alle ore 19, nella sala delle Armi, con l’inaugurazione della mostra rievocativa “L’Anima dei Corpi” e “Mostra Storico-Postale Siciliana nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia“. L’esposizione ospiterà le collezioni private del marchese Enrico Fumo, Franco e famiglia Martorana Genuardi; del Cav. Como e del Cav. Sammarco, del Sacro Militare Ordine costantiniano di San Giorgio; le ceramiche d’Arte di Elisa Messina, la “Mostra Storico -Postale Siciliana nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia” organizzata dalla Associazione Nazionale di Storia Postale Siciliana – Palermo con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Provinciale di Palermo e dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Comitato di Palermo; il Museo Targa Florio di Cerda; l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di Stato, la sartoria teatrale Pipi; Oggi Sposi Sicilia con i loro espositori. In tale occasione le Poste italiane faranno l’emissione di un annullo speciale che sarà distribuito con delle apposite Cartoline rievocative, offerte da “Oggi Sposi Sicilia”, ai visitatori della mostra.
Alle ore 20.45, in sala Magna, esibizione della Fanfara del 12° Battaglione Carabinieri Sicilia e l’esibizione dei “Supernova Sound” Ensemble e nuovi talenti musicali con Performance artistica del maestro Antonio Fumo Franco. Seguirà l’assegnazione del Premio “Eroi senza tempo”.  (Giuseppe Grifeo)

 

"Trasparenze", quadro che sarà donato da Antonio Fumo all'Università di Palermo

"Trasparenze", quadro che sarà donato da Antonio Fumo all'Università di Palermo

 

 

La delegazione di Roma dell’Istituto Sacro Romano Impero insieme alla Rai partecipa a un altro capitolo delle celebrazioni sui 150 anni dell’Unità d’Italia. La Capitale si connette così con Palermo che diventerà teatro il 31 marzo, a Palazzo Steri, di un grande appuntamento intitolato «Il Risorgimento Italiano e il suo revisionismo: due facce di una sola medaglia, l’Italia», organizzato da «Suggestioni Mediterranee», associazione voluta da Stella Pucci di Benisichi e Caterina Conigliaro e patrocinato anche dal Senato della Repubblica, dalla Camera dei deputati e della Regione Sicilia. Sarà una visione tutta meridionale del processo che ha portato all’unificazione, passando per le tante disattese speranze del Sud sul realizzando Stato italiano. Sarà il rappresentante della delegazione romana dell’Istituto Sacro Romano Impero, il marchese Antonio Fumo Franco a essere al centro di una sua performance artistico-olografica legata all’esibizione dei Supernova Sound Ensemble e nuovi talenti musicali. Il nobiluomo donerà una sua opera, il quadro “Trasparenze” all’Università di Palermo. Ad aprire l’appuntamento palermitano, il rettore dell’Università degli studi di Palermo, Roberto Lagalla e il professore Ugolini, presidente dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano. (Giu.Gri.)

 

Convegno

“IL RISORGIMENTO ITALIANO E IL SUO REVISIONISMO:DUE FACCE DI UNA SOLA MEDAGLIA, L’ITALIA!”

31 marzo 2011 Palazzo Steri – Sala dei Baroni

Scarica il programma PDF.

 

” IL RISORGIMENTO ITALIANO E IL SUO REVISIONISMO:DUE FACCE DI UNA SOLA MEDAGLIA,L’ITALIA!”:
31 marzo 2011

ore 09:30 Palazzo Steri – Sala dei Baroni
Convegno: IL RISORGIMENTO ITALIANO E IL SUO REVISIONISMO:DUE FACCE DI UNA SOLA MEDAGLIA,L’ITALIA!

Accoglienza e pranzo per gli Ospiti

ore 19:00 Palazzo Steri – Sala delle Armi
Inaugurazione della mostra”L’Anima dei Corpi”e cocktail di chiusura

ore 20:00 Palazzo Steri
Concerto dei “Supernova Ensamble” e performance artistico-olografica dell’artista Antonio Fumo e assegnazione del I premio “Eroi senza tempo”

30 aprile 2011
Premiazione del concorso Nazionale e Gran Ballo di Beneficenza

L’evento organizzato dall’Associazione Culturale
“Suggestioni Mediterranee” nella persona della Presidentessa
Maria Stella Pucci di Benisichi sarà patrocinato da:

“REPUBBLICA ITALIANA”

“1861>2011>> 150° anniversario Unità d’Italia”

“Senato della Repubblica”

“Camera dei Deputati”

“Presidenza della regione Sicilia”

“ARS”

“Università degli studi di Palermo”

“Comune di Palermo”

e gentilmente accompagnato da:

“Comune di Monreale”
“Comune di Montelepre”
“Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio Delegazione delle Due Sicilie”
“Istituto per la storia del Risorgimento italiano”
“Istituto del Sacro Romano Impero”
“Lions Club”
“Club Sidicino Teano”
“Museo Targa Florio di Cerda”
“RAI”
“RAI SAT”
“Supernova sound”
“Atelier d’arte Antonio Fumo”
“Castelli Nisseni”
“Oggi Sposi”
“Trionfante”

 

Rai Uno: atac la adresa On. Rita Bernardini în urma vizitei la Rebibbia


Bernardini: pubblicherò tutti i messaggi che mi minacciano e insultano. E’ uno spaccato dell’Italia che è bene conoscere Dichiarazione di Rita Bernardini, deputata Radicale-PD, membro della Commissione giustizia della Camera


Rita Bernardini, deputata Radicali/PD a fost contestată azi dimineaţă pe primul canal de televiziune publică din Italia, Rai Uno, din motiv că, în urma vizitei la Rebibbia, pe care a facut-o împreună cu Sergio D’Elia celor şase români în închisoare, a declarat că i-a găsit pe unul dintre ei cu ochiul vânăt iar pe altul şchiop.

Vom protesta joi, 5 februarie, în faţa televiziunii – Viale Mazzini 14: serviciul public de informare nu trebuie să-şi permită sub nicio formă să aţîţe cetăţenii la violenţă! Astăzi, în schimb, a făcut-o, şi-a permis, cred, prin simplul fapt că cei şase tineri criminali sunt români. Oare ce ne mai aşteaptă?
Vă invit, aşadar, să citiţi şi articolul Donatellei Papi, Italia violenta, è barbarie.

ÎMPREUNĂ PENTRU SIGURANŢĂ ŞI CETĂŢENIE ACTIVĂ

JOI 5 FEBRUARIE 2009
MANIFESTARE ÎN FAŢA RADIO TELEVIZIUNII ITALIENE – RAI

ORELE 16 – VIALE MAZZINI 14 – ROMA

– solidaritate tuturor femeilor victime ale violenţei.

– NU discriminării întregii comunităţi

– pentru respectul dreptului la vot şi la informare al cetăţenilor europeni

Manifestare în faţa sediului televiziunii RAI – Radioteleviziunii Italiene pentru o informare corectă în legătură cu dreptul de vot al cetăţenilor comunitari la alegerile europarlamentare din iunie 2009 şi pentru respectul drepturilor românilor împotriva stereotipurilor rasiste. Suntem peste 1.000.000 de români în Italia. Violenţa se învinge prin participare şi cetăţenie activă.

Împreună, pentru o Patrie Europeană comună!

Amănunte la:

Tel.Mobil n°: 339 8644975

Email: info@rodep.net