Il romeno d’Italia, un messaggio di grande attualità per vivere meglio il 2013


L’impegno per la cultura di Giuseppe Costantino Dragan

 e la Dragan University di Milano

  

 

Una personalità che ha lasciato un segno indelebile nell’ambito imprenditoriale e culturale in Europa è senz’altro Giuseppe Costantino Dragan. Nato nel 1917 a Lugoj, nella regione del Banato romeno, venne in Italia nel 1940, inizialmente a Roma, grazie ad una borsa di studio dell’Istituto Italiano di Cultura, dove conseguì, dopo gli studi di Giurisprudenza conclusi a Bucarest, una seconda laurea in Scienze Politiche ed Economiche all’Università “La Sapienza” di Roma. Qui divenne anche allievo del prof. Giorgio Del Vecchio di cui tradusse e fece conoscere  in Romania le celebre Lezioni di Filosofia del Diritto.

Il giovane dottore Costantino Dragan fondò ben presto la ButanGas (1948), azienda specializzata nella commercializzazione del gas di petrolio liquefatto e, poco dopo, appassionato all’idea della costruzione dell’Europa unita, il Bulletin européen (1950), tribuna libera dell’europeismo tuttora edito.

Da Roma si trasferì quindi a Milano, dove mise i suoi uffici operativi e dove rimase fino alla sua scomparsa (2008). Nel frattempo creò la Fondazione Europea Dragan (1968), con varie sedi in Europa, mettendola al servizio della cultura e, in particolare, della formazione e dello sviluppo di una coscienza europea.

Il suo apporto ai temi dell’educazione e cultura è rilevante: il Consiglio d’Europa ha discusso un progetto di un Trattato per una Comunità Culturale Europea da lui presentato già agli inizi degli anni Settanta. Egli ha creato anche la Dragan University a Milano, oltre alla Fondazione Europea che porta il suo nome e, in Romania, l’Università Europea Dragan con le facoltà di Giurisprudenza ed Economia.

Negli ultimi decenni lo sviluppo della conoscenza ha avuto un’accelerazione impressionante e il nostro modo di pensare deve continuamente confrontarsi con nuove sfide. In questo contesto, Giuseppe Costantino Dragan ha sempre tenuto fermo il principio per cui il vero tesoro sta nel proprio patrimonio culturale e nella capacità di aggiornarlo in continuazione. Tutto questo assume oggi ancora maggiore importanza: in un tempo di crisi e di incertezza diffuse è più che mai opportuno investire su se stessi e sulle proprie risorse, per liberare energie e vivere meglio.

Per questo la Dragan University di Milano si rinnova e lancia nuove iniziative per il 2013 con seminari e corsi pratici pensati per fornire ai partecipanti gli strumenti per attivare potenzialità inespresse. Consapevolezza Interiore (per capire i messaggi che provengono dal nostro corpo e psiche), Comunicazione Interpersonale (per comunicare con fluidità ed efficacia), Vivere i Colori (sperimentare le energie e i simboli cromatici per ritrovare gioia e benessere con l’antica scienza dei chakra), Danze Folk Internazionali e Classi di Esercizi di Bioenergetica sono alcune delle nuove proposte per vivere meglio il 2013. (Vedi “Nuovi corsi complementari dal gennaio 2013” nel sito www.fondazionedragan.org sotto la voce “Formazione e Ricerca”, nella sezione dedicata, nelle “Università”, alla “Dragan University Golden Age”.)

MILANO, RIPARTIRE NEL 2013 COL PIEDE GIUSTO. I NUOVI EVENTI ALLA DRAGAN UNIVERSITY


Dis-patch ON TOUR: "Dragan University"

 “Dragan University” (Photo credit: DIS-PATCH Festival)

Fai qualcosa per te stesso: libera la tua energia per vivere meglio

 

In un tempo di crisi e di incertezza diffuse è più che mai opportuno investire su se stessi e sulle proprie risorse, per liberare energie e vivere meglio.  Per questo la Dragan University si rinnova e lancia nuove iniziative[i].

I seminari sono pensati per fornire ai partecipanti gli strumenti per attivare potenzialità inespresse. Consapevolezza Interiore (per capire i messaggi che provengono dal nostro corpo e psiche), Comunicazione Interpersonale (per comunicare con fluidità ed efficacia), Vivere i Colori (sperimentare le energie e i simboli cromatici per ritrovare gioia e benessere con l’antica scienza dei chakra) e Classi di Esercizi di Bioenergetica sono alcune delle proposte per vivere meglio il 2013.

 Le nuove proposte della Dragan University, aperte a tutti e non più soltanto ad un pubblico di adulti, comprendono anche Corsi di ballo di gruppo (anche in pausa pranzo) e Danze Folk Internazionali (il primo incontro è dimostrativo è libero), Phil (Pranic Heal Your Life) e Phil Yoga Brain, il Corso di Disegno per Adulti e uno apposito per Bambini e Ragazzi. Capire e vivere il buddhismo tibetano è un seminario di novità assoluta, mentre nuovi approcci sono approntati per affrontare lo studio della lingue inglese con il laboratorio Imparare l’inglese divertendosi. Tutti i docenti sono tra i più qualificati ed esperti del settore.

 Taluni corsi prevedono una giornata dimostrativa libera a tutti, ma attenzione: i posti sono limitati!

 

 DRAGAN UNIVERSITY

 – Nel cuore di Milano –

Milano – Via Larga, 11 – Segreteria da lunedì a venerdì ore 9.30-12.00 / 14.30-17.30

Tel. 02.58.37.12.38/48 – E-mail: dragan.goldenage@libero.it


[i] Vedi allegato per i nuovi seminari e corsi

NUOVI EVENTI E SEMINARI – DA GENNAIO 2013

Conferenza: ROMPERE IL MURO DELL’INCOMUNICABILITÀ.


ROMPERE IL MURO DELL’INCOMUNICABILITÀ. LA SOLITUDINE NELLA CITTÀ METROPOLITANA
FED

MARCO COVIELLO
Counselor professionale

MARINELLA GANDOSSI
Presidente ARAS – “Gli angeli restano in ascolto”

Mercoledì 12 gennaio 2011, alle ore 17.00, a Milano, continua il ciclo
di conferenze “Salute e ben-essere nel tempo presente”, organizzato dalla
Fondazione Europea Dragan in collaborazione con il Centro UNESCO Milano per
l’anno accademico 2010/2011.

Il counselor Marco Coviello affronta il tema delle difficoltà di
comunicazione nella realtà urbana in occasione della conferenza “Rompere il
muro dell’incomunicabilità. La solitudine nella città metropolitana”.

Al termine della conferenza la dott.ssa Marinella Gandossi, presidente
dell’associazione ARAS – “Gli angeli restano in ascolto” presenta gli scopi
e i servizi offerti da ARAS, ente no profit costituito da volontari esperti
in servizi di relazione d’aiuto e di ascolto telefonico.

L’incontro, a ingresso libero fino ad esaurimento posti, si svolge
presso le sale conferenze, in via Larga 11, a Milano, tel: 02 583 71 400 /
404.
Continua a leggere