ROMA CAPITALE:Coraggio Giappone, conto corrente pro terremotati


Viaggio in Giappone, Tokyo, Kyoto.

Image by Elena Landi aka Cattivik3 via Flickr

(€UROITALIA – ROMA, 15 marzo 2011)

Roma Capitale apre un conto corrente per la solidarietà. Una raccolta fondi per sostenere e aiutare le vittime della catastrofe che ha colpito il Giappone l’11 marzo scorso. Chiunque intenda dare il proprio contributo può farlo attraverso il conto corrente bancario, intestato a “Roma Capitale pro terremotati del Giappone”, aperto grazie alle banche tesoriere: UniCredit Banca di Roma, BNL – Gruppo BNP Paribas e Monte dei Paschi di Siena: Iban IT 64 K 02008 05117 000101341980. Per la raccolta fondi è attivo anche il numero unico 45500: si possono donare 2 euro per ogni SMS e per ogni telefonata da telefono fisso (allo stesso numero). I fondi sono raccolti da Croce Rossa Italiana e saranno interamente devoluti alla Croce Rossa Giapponese. Il numero sarà attivo fino al 15 aprile.

I fondi raccolti saranno destinati all’acquisto di acqua, generi alimentari e medicinali per sostenere lo sforzo delle autorità giapponesi e delle organizzazioni internazionali impegnate nell’assistenza alle centinaia di migliaia di persone evacuate e ospitate in strutture di emergenza.

Infine, chi telefonerà nei prossimi giorni allo 060606 potrà ascoltare un breve messaggio di invito a sostenere il popolo giapponese con tutte le indicazioni necessarie.

– UniCredit Banca di Roma, BNL – Gruppo BNP Paribas e Monte dei Paschi di Siena
Iban IT 64 K 02008 05117 000101341980

– SMS per donare 2 euro al numero unico 45500

TERREMOTO IN GIAPPONE: IL MALTESER INTERNATIONAL AL LAVORO PER IL POST EMERGENZA


(€UROITALIA – COLONIA, 15 marzo 2011). A seguito del disastroso terremoto e del conseguente tsunami che hanno sconvolto il Giappone, il Malteser International, il Corpo di soccorso internazionale dell’Ordine di Malta, è in stretto contatto con i suoi partner nel paese: i gesuiti, i francescani e l’Università cattolica di Tokio.

Il Malteser International ha già stanziato 25.000 Euro dal suo fondo per gli aiuti di emergenza, che vanno ad aggiungersi ai 50.000 Euro già messi a disposizione dalla Caritas internazionale per il Giappone. Le Associazioni Nazionali dell’Ordine si sono mobilitate per raccogliere fondi.

“Vogliamo dimostrare la nostra solidarietà al popolo giapponese”, ha detto Ingo Radtke, segretario generale del Malteser International. In questa fase né personale, né ulteriori beni di soccorso verranno inviati dall’Europa alla regione di crisi. “Forniremo assistenza nella seconda fase dell’emergenza: quella di sostegno e riabilitazione delle comunità e delle popolazioni colpite”, sottolinea Radtke.

E’ possibile contribuire ad aiutare la popolazione del Giappone con una donazione. Per maggiori informazioni:

http://www.malteser-international.org/en/home/get-involved.html