Romania, incontri con la poesia di Aura Christi a Roma


Elegie nordiche (Roma, 2017); La sfera del freddo. Dall’inferno, con amore (Milano, 2015): presentazione di due volumi di versi firmati da Aura Christi .

 

Giovedì, 15 giugno 2017, alle ore 18.30, nella Biblioteca dell’Accademia di Romania a Roma, avrà luogo un incontro con la poetessa Aura Christi. Saranno presentati due dei suoi recenti volumi usciti in Italia: La sfera del freddo. Dall’inferno, con amore/Sfera frigului. Din infern, cu dragoste, Milano 2015, Rediviva Edizioni, e Elegie nordiche/Elegii nordice, Roma 2017, Edizioni Aracne (edizione bilingue, traduzione italiana e nota bibliografica di Geo Vasile). L’evento gode del sostegno dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest.

Interverranno:

La poetessa Aura Christi, Maria Floarea Pop –  traduttrice del volume “La sfera del freddo. Dall’inferno, con amore/Sfera frigului. Poeme. Din infern, cu dragoste”, il dott. Mario Scagnetti, editore capo dell’Editrice Aracne di Roma. Modera il dott. Iulian Mihai Damian (coordinatore delle attività culturali dell’Accademia di Romania in Roma).

 Domenica, 18 giugno, dalle ore 12.00, la poetessa Aura Christi, insieme alla traduttrice Maria Floarea Pop, incontreranno i lettori di lingua romena presso il Teatro Lo Spazio di Roma (Via Locri, 42/44, 00183). L’evento è organizzato dall’ Associazione Cenacolo Letterario Romeno di Roma.

 Aura Christi è poetessa, narratrice, saggista, giornalista e traduttrice romena. È nata a Chişinău, nell’attuale Repubblica Moldava, dove ha compiuto gli studi, laureandosi in giornalismo presso l’Università Statale, nel 1990. Oggi vive a Bucarest dove lavora come capo-redattrice presso la rivista «Contemporanul». La sua opera è stata tradotta e pubblicata in numerosi Paesi dell’Europa e non solo: Germania, Francia, Belgio, Italia, Svezia, Bulgaria, Albania, Turchia, Israele, USA, Cina. Ha vinto numerosi premi letterari nazionali ed internazionali. Nei suoi saggi, romanzi e versi parla di destini umani schiacciati dall’occupazione straniera, motivo letterario che la scrittrice stessa definisce: a casa – in esilio. L’argomento ricorrente dei suoi libri è l’esilio geografico e il tentativo di trovare nella poesia una patria. Ha pubblicato finora oltre 10 volumi di poesie, altrettanti libri di saggi, due romanzi e una tetralogia. Come traduttrice ha offerto una versione in romeno della poesia di Anna Achmatova.

 Floarea Maria Pop è poetessa e traduttrice, collaboratrice del Centro culturale italo-romeno di Milano per la diffusione della cultura romena in Italia. Ha tradotto in italiano: In assenza dei padroni di Nicolae BrebanEdizioni Cantagalli 2013; Storia della Romania di Florin Constantiniu (in collaborazione con Fulvio del Fabbro), Rubbettino 2015 e La sfera del freddo. Dall’inferno con amore di Aura Christi, Rediviva 2015.

 Geo Vasile è nato e vive a Bucarest, dove si è anche laureato in filologia italiana. È autore di opere di critica letteraria, di due romanzi e di numerose traduzioni dal romeno in italiano e viceversa. In patria ha ricevuto svariati riconoscimenti e premi per la traduzione. In Italia nel 2014 gli è stato assegnato a Pescara il premio “Flaiano” destinato all’italianistica.

Annunci

Dialogo poetico italo-romeno al Consolato Generale di Romania a Milano


Sabato, 21 Marzo 2015, ore 16.15,  via Gignese 2. 

Con la partecipazione di: Paola Pennecchi – poetessa, Daniela Nenciulescu – artista, Menotti Lerro – scrittore e pubblicista,  Florentina Nita – poetessa, Marius Chelaru – scrittore, redattore, consulente editoriale e Alessandro Villa – poeta, pubblicista.

Giornata-Poesia-2015

Per il terzo anno di seguito, il Centro Culturale Italo-Romeno di Milano promuove l’iniziativa che si propone di realizzare un incontro con poeti italiani e romeni per una condivisione delle idee ed i valori che li accomunano.

Il tema di dialogo al centro della tavola rotonda offre la possibilità di presentare alcuni dei progetti letterari e dei più recenti libri pubblicati dagli invitati. Con l’occasione l’artista Daniela Nenciulescu vorrà fare dono di una delle sue opere al Consolato Generale di Romania a Milano, che ospita l’evento e  concesso il gratuito patrocinio.

 

Daniela Nenciulescu è un artista di origine romena che vive e lavora a Milano dal 1969. Le sue sculture di ferro e d’acciaio inox, grandi o piccole, prendono forme astratte e suggestive a partire da cilindri metallici sui quali interviene con un unico taglio, preciso e profondo. “Così puri, così corrotti” si intitola la mostra più recente ed il catalogo edito da Rediviva Edizioni nella Collana “Arte e Vita”. Aperta alle sfide nei confronti dei materiali dai quali ricava nuove identità, i toni forti sembrano essersi smorzati all’incontro con la poesia ed avere trovato forme di espressione innovative nei tagli praticati ora nel cuoio e nel cartone. In occasione della Giornata Mondiale della Poesia saranno esposti i suoi libri d’artista, frutto di un lavoro di interpretazione plastica ispirata alle poesie di Florentina Nita e Paola Pennecchi.

Paola Pennecchi nasce a Milano, dove ha lavorato per anni come redattrice, coordinatrice e consulente editoriale per numerosi case editrici tra cui Mondadori, Rizzoli, Condè Nast. Parallelamente alle attività professionali ed ai suoi interessi artistici e letterari, scrive da sempre poesie. Ha partecipato a reading poetici ad Alessandria, in occasione della Giornata Mondiale della Poesia 2012; alla Casa della Poesia di Milano; a Villa Shelley nell’ambito di E-Vento; al Festival letterario Bookcity  di Milano. Finalista al Premio Internazionale “Il mondo delle Idee” – 2013. Sue liriche sono presenti nella raccolta “Nascita della quarta Grazia” a cura di Tomaso Kemeny. Collabora con artisti e poeti del gruppo Mitomodernista. “Traslochi”, sua prima raccolta, con testo in italiano ed inglese, è un libro che si apre alle arti visive grazie alla collaborazione con la fotografa americana Alison Harris ed è diventato anche una mostra alla Galleria Spaziotemporaneo di Milano. Poesia “esposta”, altro tema sul quale l’autrice sta lavorando.

Florentina Nita è una poetessa e giornalista romena che vive in Italia da più di quindici anni, partecipando con entusiasmo alle manifestazioni culturali organizzate dalla comunità romena e di cui si fa spesso ecco in ampie corrispondenze scritte per le riviste e i blog letterari. Ha contribuito con le proprie creazioni letterari ed interviste alla realizzazione del Annuario del Centro Culturale Italo-Romeno “Impronte culturali italo-romene in Italia”. Tra il 2011 e 2015 ha pubblicato in Romania quattro libri di poesia che verranno presentati  per la prima volta in Italia in occasione dell’incontro.

Menotti Lerro è nato a Omignano in provincia di Salerno. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, insegna Lingua e letteratura inglese e spagnola in istituti superiori. Ha conseguito un Master of Art in Inghilterra e un dottorato di ricerca sulla poesia contemporanea inglese e spagnola presso l’Università degli Studi di Salerno. È ritenuto “uno dei poeti più interessanti dell’Europa moderna”. Dal 2005 è iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti. Per la casa editrice Genesi di Torino dirige la collana di poesia Poeti Senza Cielo. Ha pubblicato libri di poesia, di prosa, di critica letteraria, di saggistica, aforismi. Le sue opere sono state tradotte in inglese, spagnolo, tedesco e romeno. Il volume Poeme alese, edito da Genesi nel 2013, è un’edizione bilingue romeno e inglese, un progetto coordinato da Lidia Vianu dell’Università di Bucarest.

Marius Chelaru viene dalla città di Iasi, Romania. E’ uno scrittore e pubblicista con un’esperienza pluriennale di lavoro nelle redazioni di riviste letterarie (“Poezia”, “Convorbiri Literare”, “Timpul”, “Cronica”, “Carmina Balcanica”, “Kadō. Calea Poeziei”, “Doina”) e come consulente editoriale per le Case Editrici Junimea, Timpul, Sakura, Parnas. E’ stato il fondatore della rivista “Kadō, Review of Euro-Asiatic Poetry, Poetic Culture and Spirituality” e uno dei co-fondatori della rivista bilingue francese e romeno „Doina” di Parigi e della rivista „Carmina Balcanica”. Ha pubblicato più di 40 libri di poesia, prosa, saggistica, traduzioni, interviste che sono stati anche tradotti in varie lingue europee ed asiatiche. E’ membro dell’Unione degli Scrittori della Romania, della Società Romena di Haiku, della World Haiku Association Japan, della Japan Universal Poets Association, dell’Associazione degli Scrittori di Lingua Romena di Québec.

Alessandro Villa, nato il 27.6.1950, vive e lavora a Triuggio (MB). Giornalista pubblicista e fondatore del “Centro Giovani e Poesia – Triuggio”. Ha promosso iniziative e manifestazioni culturali, quali l’omonimo Premio Internazionale di Poesia, e pubblicato nove raccolte di poesia: Momenti d’Amore, Ed. GR Besana B. ,1983;A cavallo di un Cuore, Ed. ABE FM 88,200, 1984; Attraverso le correnti, Ed. Rebellato, 1986; Cercando Thule, Ed. Bresciane, 1988; Un giorno dopo l’altro, Ed. Il Cittadino della Domenica, 1989; Sussurri e Misteri, Ed. Prometheus, 1991;All’Ombra di Ezechiele, Ed. Prometheus 1993; La Sentinella di Chebàr, Ed. Prometheus, 1995; Sikelaia, Ed. Prometheus, 2004. Alcune sue poesie sono state tradotte e pubblicate in Ucraina, Albania e Romania. E’ presente in: YIP YALE ITALIAN POETRY – volumes V-VI – 2001-2002 (pagg.435-436) – YALE UNIVERSITY; autore de “Giovani e poesia contemporanea in Italia: un viaggio tra sogni, illusioni e tempeste…” (Poeti e Poesia-dicembre 2007) tema di un seminario presso l’Università di Torun (Polonia).

 

RESPONSABILI PROGETTO: Violeta Popescu e Florentina Nita.

L’evenimento sarà registrato dalla video reporter Felicia, con interviste ai presenti. I video verranno pubblicati sul canale youtube Cultura romena in Italia – https://www.youtube.com/channel/UCdB34vS5iSIDrkoXFr-h3ag

infoculturaromena@gmail.com

RESPONSABILI PROGETTO: Violeta POPESCU e Florentina NITA.

INFO. infoculturaromena@gmail.com

Un ricco buffet di dolce e salato verrà offerto dalla pasticceria artigianale italo-romena DIVO’S CAFFÈ di Milano (Via Fabio Filzi 15, Milano)

VENEZIA, FESTIVAL ITALO-ROMENO DI POESIA


Sabato, 20 giugno 2015, ore 18,00: „Festival del pensiero in/verso”: lettura di poesia italo-romena  all’Istituto Romeno di Venezia, nell’ambito di Venice Art Night.

Sâmbătă, 20 iunie 2015, orele 18,00: „Festival del pensiero in/verso”: lectură de poezie italo-română la Institutul Român de la Veneţia, în cadrul Venice Art Night.

afis festival pensiero web

 

Sabato, 20 giugno 2015, dalle ore 18,00, nell’aula “Marian Papahagi” dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, avrà luogo la seconda edizione della serata di poesia intitolata “Festival del pensiero in/verso”, evento incluso nell’ambito delle manifestazioni Venice Art Night. Invitati all’evento sono i poeti: Lorenzo Viscidi (Bluer), Natasha Bondarenko, Alessandro Cabianca, Maddalena Capalbi, Gianfranco Chinellato, Ştefan Damian, Daniela Muti, Loredana Pra Baldi, Enzo Santese e Sergio Maria Serraiotto.

Durante i giorni più lunghi dell’anno, dal tramonto del sole e fino a mezzanotte, “l’arte ritorna per liberare Venezia”, per meglio dire le arti, proprio perché le calli e i campi saranno occupati dalla letteratura, dal cinema dalla musica ecc.; sarà una notte di “contaminazione” culturale. Tra le istituzioni culturali che resteranno aperte fino a mezzanotte si annoverano musei, gallerie, fondazioni, spazi pubblici e provati, librerie, che lasceranno le porte aperte per essere visitate.

L’Istituto Romeno di Venezia ha iniziato la partecipazione agli eventi di Venice Art Night Venezia già dal 2013, quando ha organizzato una serata musicale intitolata “Musica e balli dei tempi dei dogi”. Il programma di quest’anno, intitolato il “Festival del pensiero in/verso”, è costituito da una serata di poesia coordinata dal professore, poeta, scrittore e critico d’arte Enzo Santese. Sarà un incontro tra poeti romeni e italiani che ha il fine di presentare gli aspetti più rappresentativi della loro creazione poetica.

Nell’ambito della serata di poesia sarà presentata anche la traduzione in romeno del più recente volume di versi di Alessandro Cabianca, intitolato Influssi/Influenţe, Casa Editrice Studia, Cluj‒Napoca 2015, nella traduzione dello scrittore e poeta Ştefan Damian.

L’Evento è organizzato dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia ed il Comune di Venezia.

Per ulteriori dettagli:

Alexandru Damian, coordinatore arti visive

Tel. +39.041.524.2309

ISTITUTO ROMENO DI CULTURA E RICERCA UMANISTICA

Palazzo Correr ‒ Cannaregio 2214 (Campo Santa Fosca)

30121 Venezia, ITALIA


 

„Festival del pensiero in/verso”: lectură de poezie italo-română la Institutul Român de la Veneţia, în cadrul Venice Art Night.

 

Sâmbătă, 20 iunie 2015, începând cuorele 18,00, în sala Marian Papahagi a Institutului Român de Cultură şi Cercetare Umanistică de la Veneţia, va avea loc cea de-a doua ediţie a seratei de poezie intitulată „Festival del pensiero in/verso”, eveniment inclus în programul de manifestări Venice Art Night. Invitaţi la eveniment sunt poeţii Lorenzo Viscidi (Bluer), Natasha Bondarenko, Alessandro Cabianca, Maddalena Capalbi, Gianfranco Chinellato, Ştefan Damian, Daniela Muti, Loredana Pra Baldi, Enzo Santese și Sergio Maria Serraiotto.

În zilele cele mai lungi ale anului, de la apusul soarelui până în miez de noapte, „arta se întoarce pentru a elibera noaptea la Veneția, mai bine spus artele, mai ales că străzile și piațetele vor fi ocupate de muzică, cinema, literatură, poezie etc., va fi o noapte de „contaminare” culturală. Printre instituțiile de cultură ce vor rămâne deschise până în miez de noapte se numără muzee, galerii, fundații, spații publice și private, librării, care îşi vor deschide porțile și vor îngădui vizitarea acestora liberă, pentru cei care doresc să le descopere patrimoniul cultural-artistic.

Institutul  Român de la Veneţia s-a alăturat evenimentelor Venice Art Night Veneţia încă din anul 2013, când a organizat o seară muzicală cu titlul Muzică şi dansuri din timpul dogilor”. „Festivalul gândului invers/în vers” („Festival del pensiero in/verso”), a fost demarat începând cu anul 2014 și se constituie într-o serată de poezie coordonată de profesorul, poetul, scriitorul şi criticul de artă Enzo Santese, constând într-o întâlnire a poeţilor din România și Italia menită să prezinte aspecte dintre cele mai reprezentative din propria creaţie poetică.

În cadrul seratei de poezie va fi prezentată și traducerea în limba română a volumului de versuri aparţinând poetului Alessandro Cabianca, intitulat Influssi/Influenţe, apărut la Editura Studia, Cluj‒Napoca 2015, în traducerea scriitorului și poetului Ştefan Damian.

Evenimentul este organizat de Institutul Român de Cultură şi Cercetare Umanistică de la Veneţia în colaborare cu Universitatea Ca’ Foscari din Veneţia şi Primăria Veneţiei.

Pentru detalii suplimentare:

Alexandru Damian, coordonator proiecte

Tel. +39.041.524.2309

INSTITUTUL ROMÂN DE CULTURĂ ŞI CERCETARE UMANISTICĂ

Palazzo Correr ‒ Cannaregio 2214 (Campo Santa Fosca)

30121 Veneția, ITALIA

CELAN E I FILOSOFI: Poesia e Testimonianza


Congresso internazionale

Università di Roma “La Sapienza”
Facoltà di Filosofia

Donatella Di Cesare – Edoardo Ferrario

CELAN E I FILOSOFI
Poesia e Testimonianza

27 gennaio 2010
Villa Mirafiori – Via Carlo Fea, 2
aula V – ore 9.30-19.00

Ore 9.30 Saluti di apertura

Marta Fattori
Preside della Facoltà

Simona Farcas
Presidente dell’Associazione Italia-Romania

Ore 10.00 Félix Duque
“So atmen die Brände der Zeit”: Memoria ed escatologia in Paul Celan

Ore 11.00-11.15 Pausa

Ore 11.15 Edoardo Ferrario
Iterazioni. Ermetica ed ermeneutica nel Meridiano di Celan

12.15 Silvano Facioni
“Das Genicht”: Celan e la cenere del pensiero

Ore 15.00 Vincenzo Vitiello
Heidegger/Celan: un rapporto impossibile

Ore 16.00 Danielle Cohen-Levinas
Un passo in più verso l’estraneo. Levinas lettore di Celan

Ore 17.00-17.15 Pausa

Ore 17.15 Donatella Di Cesare
La poesia dopo Auschwitz – Tra Adorno e Celan

Ore 18.15 Marc Crépon
Condivisione della singolarità. Derrida lettore di Celan