Roma. Solidarietà per Luca, 5 anni, affetto da Gangliosidosi GM1: aiutiamolo a trovare casa


 Luca e la sua mamma hanno bisogno della nostra solidarietà. Usciti dall’ospedale, cercano un’abitazione, anche in affitto, a Roma e aiuto per sostenere le spese della casa. 

Luca, 14 mesi

Luca è un bambino amato e desiderato dai suoi genitori, nato nel 2014 al San Pietro Fatebenefratelli di Roma. Ha compiuto 5 anni e l’Italia è il suo Paese di nascita, ma qui non ha più una casa dove vivere insieme alla sua mamma, che nel frattempo è rimasta sola, dovendo lasciare la vecchia abitazione.

All’età di 2 anni, Luca si è ammalato e dopo lunghi  e complessi accertamenti medici, solo nel 2019, all’Ospedale Bambino Gesù, gli è stata diagnosticata una malattia rara: la Gangliosidosi GM1.

Per curarlo, nutrirlo con PEG, la sua giovane mamma gli sta vicino 24 ore su 24, tutti i giorni, essendo così impossibilitata a sostenere le spese per l’affitto della casa e le bollette.  Ogni tre mesi, Luca deve tornare in ospedale per le analisi.

Abbiamo bisogno di trovare per Luca e la sua mamma un monolocale al piano terra, con bagno, a Roma.

Per proposte di aiuto, casa in affitto e donazioni, telefonare al n. 320 1161307, oppure, potete scrivere a insiemealuca@gmail.com

Luca, 3 mesi

Luca, in ospedale, oggi

Luca insieme alla mamma

 

Cerchiamo aiuto per Luca e la sua mamma, ma siamo mobilitati per sostenere altre famiglie nella stessa situazione e sensibilizzare l’opinione pubblica.

La gangliosidosi GM1 è una rara malattia da deposito lisosomiale caratterizzata, dal punto di vista biochimico, dalla riduzione di attività dell’enzima beta-galattosidasi e, dal punto di vista clinico, da un’ampia gamma di segni neuroviscerali e oculari e da dismorfismi.

Corso volontari e famiglie in rete per la salute mentale


C’E’ UN TEMPO PER OGNI COSA

DAI IL TUO TEMPO

PER LA PIENA CITTADINANZA DI CHI VIVE IL DISAGIO PSICHICO 

Il corso, dedicato alla salute mentale e alla marginalità sociale, è rivolto a volontari e ai familiari di persone che vivono una condizione di disagio psichico e si tiene in collaborazione con i Dipartimenti di Salute Mentale delle ASL di Roma.

 Il corso si articola in incontri seminariali tra l’11 aprile e il 14 novembre.

 La nona edizione del corso della Fondazione Di Liegro si realizza in partnership con la Fondation d’Harcourt di Ginevra, che ha deciso di sostenere anche quest’anno un progetto nel campo della salute mentale allo scopo di promuovere una cultura della solidarietà nei confronti di persone con disagio psichico e dei loro familiari e per rafforzare la rete di supporto sociale che la Fondazione Di Liegro ha costruito in quasi dieci anni di attività.

Scarica Locandina corso

Locandina corso-page-001

 

Romeni in Italia: storie belle da incorniciare


Ho pensato che sia meglio inventarsi un lavoro che trovarne uno“. Radu A. P. (27 anni), nato in Romania, residente a Lucca è un artigiano di successo, impegnato ad aiutare chi è in difficoltà: esempio per molti giovani italiani e stranieri.  

Rich_Mosaico6Lucca, 21 marzo 2014 –  Il futuro è artigiano, diceva Philip K. Dick nelle sue opere visionarie. 

Rich_Mosaico4

ll mosaico è un’attività sì artigianale, ma soprattutto artistica; estremamente impegnativa, che richiede una grandissima capacità di progettazione e realizzazione.

RichMosaico

R.I.Ch Mosaico Hand Made Art

Frutto di un processo di formazione ed esperienza pluriennale, nonostante la sua giovane età, Radu è, insieme alla consorte Iuliana A.H. (soci al 50%), ideatore e autore di R.I.Ch Mosaico Hand Made Artuno dei più prestigiosi laboratori artigianali di mosaico Made in Italy a gestione familiare in Toscana. 

I suoi clienti sono italiani, ma anche romeni, tedeschi, americani e indiani. Ha pensato bene a creare il punto vendita  online. “Semplice, facile, comodo e veloce: può, infatti, capitare che la cornice arrivi a casa tua mentre le tessere siano ancora calde dalle nostre mani”, sorride compiaciuto Radu.

Rich_Mosaico

La sua non è soltanto un’attività commerciale. Poiché da sempre è sensibile ai bisogni altrui, Radu ha sin da subito cercato di partecipare ad alcuni progetti di solidarietà gestiti dalle Associazioni romene in Italia. Nel mese di marzo, per esempio, l’atelier ha deciso di destinare il 20% di ogni ordine per aiutare le donne in difficoltà.

Rich_Mosaico03

R.I.Ch Mosaico

Attraverso l’antica tecnica del mosaico, a metà fra arte e artigianato, R.I.Ch Mosaico realizza con fantasia e professionalità oggetti e complementi d’arredo eseguiti interamente a mano con grande dedizione e cura dei dettagli rendendo così ogni singolo oggetto un pezzo unico ed irripetibile. “Noi sappiamo che i momenti da incorniciare sono unici, ecco perché la cornice che il cliente acquisterà sarà unica: L’avrà solo lui. Nelle dimore dei nostri amici compratori questi preziosi manufatti diffonderanno un’aura poetica e luminosa. Il nostro atelier R.I.Ch Mosaico , per grandi e piccini, propone creazioni originali, uniche ed esclusive!”, conclude Radu.

Rich_Mosaico1

 Il negozio con una vastissima possibilità di scelta è online. Le modalità di pagamento avvengono attraverso Paypal, Postepay oppure bonifico bancario. Per maggiori  informazioni e dettagli, inviate un messaggio a Radu qui.

Rich_Mosaico9

R.I.Ch Mosaico

Rich_Mosaico5

R.I.Ch MosaicoRich_Mosaico2

R.I.Ch MosaicoRich_Mosaico8

R.I.Ch Mosaico

Rich_Mosaico6

R.I.Ch MosaicoRich_Mosaico

R.I.Ch Mosaico

Rich_Mosaico01

R.I.Ch Mosaico

A cura di Simona Cecilia Crociani Baglioni Farcaş

Segue…

Maltempo in Romania, 9 morti nell’inondazione. Mobilitata la comunità in Italia.


 Alluvioni, codice arancione e giallo per i prossimi giorni nell’est del Paese.

Foto: Administratia Nationala de Meteorologie

Foto: Administratia Nationala de Meteorologie

Una violenta tempesta ha travolto alcune zone della Moldavia romena.  A causa delle piogge torrenziali diverse case sono state allagate e torrenti di acqua e fango hanno trascinato via ogni cosa.

Nove persone, fra le quali una bambina di otto anni, sono morte annegate in Romania per il maltempo che ha colpito nelle ultime ore la giudecca di Galati, nell’est del Paese. Le piogge torrenziali, secondo le autorità locali, hanno causato l’improvviso innalzamento di alcuni corsi d’acqua.  Più di 700 case sono state inondate e gli abitanti costretti all’evacuazione in oltre 17 località. In tutta la zona sono cadute precipitazioni superiori a 110mm in sole due ore! Un treno privo di passeggeri è deragliato per una frana;  il traffico ferroviario è bloccato sulla rotta Galaţi-Bârlad. Sul posto sono in azione squadre di soccorso della protezione civile e volontari. Mobilitata anche la comunità romena in Italia.

Solidarietà dai connazionali in Italia

Alcuni membri della comunità dei romeni in Italia e di associazioni di volontariato si sono attivati per raccogliere ed inviare aiuti in generi alimentari, vestiario, scarpe, coperte…alle popolazioni alluvionate.

Per informazioni sulla campagna di solidarietà per l’alluvione di settembre 2013 in Romania, telefonare al numero di cellulare (Italia): 328 2859200 .

In Romania, Don Eduard Farcas, parroco della Chiesa “Natività della Beata Vergine Maria” di Tecuci (Galati), è già sul posto essendo intervenuto insieme ad alcuni volontari della Parrocchia;  raggiunto telefonicamente dall’Associazione “Italia-Romania: Futuro Insieme”, il don ha confermato l’urgente bisogno di aiuti umanitari a chi ha perso ogni cosa e in primis, la casa.

Chiunque può inviare  aiuti non deperibili, anche tramite corriere, a:

Preot Farcaş Eduard, Biserica Catolică Tecuci

Strada Tecucel nr. 3A

Loc. Tecuci,   Cod poştal: 805300

Jud. Galaţi (Romania)

Tel. +40 236/820569

Foto: rtv.net

Foto: rtv.net

* * *

Il maltempo si accanisce in Romania: 9 morti!

Colpita soprattutto la zona est del Paese.

Cronaca meteo – 13 Settembre 2013, ore 14.03

Sono stati due giorni da incubo per alcuni settori della Romania, colpite da piogge torrenziali ed alluvioni.

La situazione più grave è nell’est del Paese, segnatamente nel distretto di Galati. Solo ieri notte sono state evacuate 800 persone e circa 1600 case sono state danneggiate dalla furia dell’acqua.

E’ pesante il bilancio delle vittime, che è salito a 9 persone, a sèguito dell’inondazione della città di Tecuci. In tutta la zona sono cadute precipitazioni superiori a 110mm in sole due ore!

Nei prossimi due giorni il maltempo si sposterà nella parte sud-orientale del Paese. Piogge intense, superiori a 60mm si prevedono sulle zone di Vaslui, Vrancea, Buzau, Ialomita, Calarasi e Costanza. (Autore : Paolo Bonino – meteolive.it)