Papa Francesco benedice la Causa del sacerdote romeno, Dumitru Matei, assassinato dai comunisti in odio alla fede


Riconosciute le sue virtù eroiche, ora il sacerdote romeno Dumitru Matei è proposto per gli onori degli altari. Aperta la fase diocesana della causa di beatificazione del Servo di Dio Dumitru Matei, domenica 30 gennaio 2022, con una santa messa solenne presieduta da S.E. Mons. Iosif Păuleț, vescovo della diocesi di Iași, nella cattedrale romano-cattolica Santa Maria Regina di Iași. La Congregazione per le cause dei santi ha concesso, il 16 dicembre 2021, il nulla osta per le ricerche sul martirio del Servo di Dio sacerdote Dumitru Matei. Nato il 28 luglio 1913 a Sărata, un villaggio della provincia romena di Bacău, nell’est della Romania; ordinato sacerdote nel 1939 a Iași, dove svolse il suo ministero. Incaricato nel 1948 dal suo vescovo di occuparsi dei poveri, il sacerdote Matei distribuì tutti gli aiuti umanitari ricevuti dall’estero, soccorrendo gli affamati, i prigionieri di guerra, gli ebrei. Attivo nella resistenza non armata anticomunista, fu arrestato dalla Securitate nel maggio 1950. Dopo alcuni mesi di detenzione nella prigione di Jilava, fu processato e condannato a morte. Fucilato in odio alla fede dai comunisti, in Romania, il 21 febbraio 1951, fu buttato in una fossa comune. La sua salma non fu mai recuperata. Papa Francesco, durante l’udienza privata dello scorso giovedì 6 ottobre 2022, dove ha partecipato il postulare della Causa di Beatificazione del Servo di Dio Sacerdote Dumitru Matei, Don Isidor Iacovici, ha prestato la sua benedizione alla Causa.

Il Dicastero delle Cause dei Santi ha organizzato un convegno (3-6 ottobre 2022), presso l’Istituto Patristico Augustinianum di Roma, cui hanno partecipato funzionari, postulatori e collaboratori delle cause di canonizzazione e beatificazione di diversi paesi del mondo. Tra gli invitati, Don Isidor Iacovici, postulatore della Causa di Canonizzazione del Beato Vescovo Anton Durcovici e della Causa di Beatificazione del Servo di Dio Sacerdote Dumitru Matei. Durante l’udienza privata con il Santo Padre Francesco, giovedì 6 ottobre 2022, Don Isidor ha ringraziato il Papa per aver innalzato agli onori degli altari il Vescovo di Iași, Anton Durcovici, assassinato dai comunisti nel carcere di Sighetu Marmatiei. Chiedendo al Papa la benedizione per la Causa di Beatificazione in atto di Dumitru Matei, il sacerdote della Diocesi di Iasi, “apostolo della carità cristiana”, anch’esso trucidato in odium fidei dai comunisti, a 37 anni.

Papa Francesco riceve in udienza il Postulatore della Causa di canonizzazione del Beato Anton Durcovici e della Causa di beatificazione del Servo di Dio Dumitru Matei.

S. Em. il Card. Marcello Semeraro, prefetto del Dicastero delle Cause dei Santi, ha guidato il convegno sul tema “La santità oggi”, dedicato alla definizione attuale di eroicità delle virtù cristiane. Il 16 dicembre 2021, il Dicastero delle Cause dei Santi concesse il nihil obstat per la fase diocesana della Causa di Beatificazione del Servo di Dio sacerdote Dumitru Matei.

Giovedì, 6 ottobre 2022, Udienza con il Santo Padre Francesco

Nel suo intervento, il Sommo Pontefice ha evidenziato che «i Santi non provengono da un “mondo parallelo”; sono credenti che appartengono al popolo fedele di Dio e sono inseriti nella quotidianità fatta di famiglia, studio, lavoro, vita sociale, economica e politica. In tutti questi contesti, il Santo o la Santa cammina e opera senza timori o preclusioni, adempiendo in ogni circostanza la volontà di Dio». Papa Francesco ha esortato ogni Chiesa particolare ad essere attenta, percepire e valorizzare gli esempi di vita cristiana formatisi nel popolo di Dio, per riconoscere i «modelli di santità, testimoni straordinari del Vangelo».

Da cui l’importanza che nella Diocesi di Iaşi vengano portati alla luce quei modelli di vescovi, sacerdoti, consacrati e laici, che ci hanno preceduto nella fede, avendo essi vissuto concretamente il Vangelo: i martiri di Tomi; San Sava il Goto; i beati Geremia da Valacchia, Vladimir Ghika, Anton Durcovici e Veronica Antal; i servi di Dio: Martin Benedict, Anton Demeter e Dumitru Matei, insieme ai numerosi altri confessori della fede e martiri per Cristo e la sua Chiesa. Papa Francesco ha ribadito che la fama di santità non viene principalmente dalla gerarchia, ma dai fedeli: «un elemento che comprova la fama sanctitatis o la fama martirii è sempre la fama signorum. Quando i fedeli sono convinti della santità di un cristiano, fanno ricorso – anche massiccio e appassionato – alla sua intercessione celeste; l’esaudimento della preghiera da parte di Dio rappresenta una conferma di tale convinzione». Il popolo di Dio, nelle sue varie componenti è, dunque, protagonista della fama di santità, cioè della fede diffusa tra i credenti circa l’integrità della vita della persona.

Tra i referenti di queste giornate di studio e riflessione, in cui hanno tenuto conferenze, numerosi teologi ed esperti del mondo sociale, scientifico, culturale e dei media. Nell’incontro privato con S. Em. il Card. Marcello Semeraro, il Postulatore della Causa, Don Isidor Iacovici ha condiviso con Sua Eminenza, l’eroismo della vita e del martirio del sacerdote Dumitru Matei, che può essere annoverato tra i modelli di santità quale intercessori per i tanti sacerdoti che oggi servono nella Chiesa.

Rev. Alois Moraru,
vice-postulatore della causa di beatificazione del Servo di Dio sacerdote Dumitru Matei


Preghiera (in lingua romena) per impetrare la beatificazione del Servo di Dio Sacerdote Dumitru Matei (foto), assassinato in odium fidei.

Preghiera per la beatificazione del Servo di Dio, sacerdote DUMITRU MATEI

Signore Dio, Padre buono e santo, ti ringraziamo per i meravigliosi doni umani e spirituali che hai elargito al tuo fedele servitore, il sacerdote Dumitru Matei.

Egli rispose con generosità e fedeltà alle grazie ricevute, servendo Cristo e la sua Chiesa all’altare, negli ospedali, sul campo di battaglia e nelle carceri comuniste.

Fa che il suo esempio nel vivere la carità cristiana e fortezza nel testimoniare la fede fino al martirio, risplenda sempre più per l’intero popolo cristiano.

Ti preghiamo, Signore, di mostrare anche sulla terra la dignità di questo tuo servo, innalzandolo all’onore degli altari, e a noi, per sua intercessione, donaci le grazie di cui abbiamo bisogno per raggiungere la Liturgia celeste, dove contemplare il tuo infinito Amore. Amen.

Padre nostro…, Ave Maria…, Gloria al Padre…

* * *

Se implorando l’intercessione del Servo di Dio Dumitru Matei, eroe della carità cristiana, riceverete grazie fisiche o spirituali, non tardate a chiamare lo +40 727.517.682 (dall’estero) o scrivere all’indirizzo e-mail istorie@ercis.ro, per mettervi in contatto con il vice – il postulatore della Causa di Beatificazione del Sacerdote Dumitru Matei.

Tradotto dal romeno, a cura di Simona Farcaș

Articolo originale in romeno, qui.

Un commento su “Papa Francesco benedice la Causa del sacerdote romeno, Dumitru Matei, assassinato dai comunisti in odio alla fede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...