ALBINO/23.02.’11, h 11.00 conferenza stampa progetto “Volontariato Volentieri”


COMUNICATO STAMPA

23 FEBBRAIO 2011

Mercoledì 23 febbraio 2011, alle ore 11.00, i Comuni di Albino, Nembro, Alzano Lombardo, Ranica e Villa di Serio presentano il progetto “Volontariato Volentieri”, realizzato grazie ai fondi del bando ANCI. La presentazione si terrà presso l’Auditorium comunale di Albino.

I Comuni di Albino, Nembro, Alzano L.do, Ranica e Villa di Serio presentano presso l’Auditorium comunale di Albino alle ore 11.00 il progetto “VOLONTARIATO VOLENTIERI” come forma di sensibilizzazione e sostegno del volontariato giovanile. Il progetto è stato realizzato nell’ambito di Giovani Energie in Comune, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci Associazione Nazionale Comuni Italiani.

 

Nel progetto sono coinvolti oltre i comuni anche i seguenti soggetti partner:

Centro servizi bottega del volontariato (CSV)

Consolato Boliviano

Istituto superiore Oscar Romero di Albino

L’esecuzione operativa del progetto è affidata alla cooperativa sociale Il Cantiere e al C.S.V.

 

Ci preme sottolineare come l’esperienza che stiamo realizzando si sforza di far convergere le energie dei singoli comuni verso una direzione condivisa, mettendo a disposizione di tutti le esperienze, le risorse e le proposte che le amministrazioni comunali stanno offrendo alle rispettive popolazioni giovanili.

Il progetto si inserisce all’interno di una cornice di pensiero che guarda ai giovani come una potenziale risorsa per le proprie comunità di appartenenza, alla quale offrire esperienze e percorsi significativi per attivarla e condurre i ragazzi verso lo status di cittadini.

Le attività che realizzeremo punteranno a 4 aspetti:

1) la sensibilizzazione delle associazioni di volontariato ad assumere un ruolo educativo e formativo nei confronti dei giovani;

2) la promozione, la diffusione e la visibilità alle esperienze di impegno civile e sociale che già i giovani dei territori stanno realizzando;

3) l’avvicinamento dei più piccoli (15/16enni) alla conoscenza del mondo del volontariato attraverso il loro coinvolgimento nelle attività di volontariato;

4) la conoscenza e lo scambio tra giovani italiani e giovani boliviani sul tema del volontariato.

 

IL RESPONSABILE DELL’AREA

SERVIZI ALLA PERSONA

(Vergani Dott. Maurizio)

 

 

Referente del progetto per il comune di Albino

Responsabile operativo del progetto Alborghetti Alessandra Massimo Perrone

 

 

ALLEGATO

SCHEDA PROGETTO

Finalità del progetto

La finalità del progetto è di favorire l’avvicinamento dei giovani ad esperienze di volontariato dentro la propria comunità, favorendo i loro processi di partecipazione, protagonismo individuale e riconoscimento sociale. L’esperienza del volontariato ci sembra rappresenti una di quelle possibilità, attraverso le quali, i ragazzi possano arricchire il dialogo tra sé, il proprio tempo e il territorio che abitano.

 

Obiettivi

* Creare delle occasioni di conoscenza e di esperienze dirette tra i giovani e il mondo del volontariato.

* Promuovere le forme aggregative di giovani già impegnati socialmente nelle proprie realtà di appartenenza

* realizzare un’esperienza residenziale tra giovani che verranno impegnati nell’offrire il proprio contributo alle attività delle associazioni di volontariato coinvolte

* formare le associazioni di volontariato al tema dell’accoglienza dei giovani al proprio interno

* Far sentire i ragazzi protagonisti del proprio tempo e non solo semplici fruitori

* Creare le condizioni affinché l’esperienza possa continuare nel tempo mantenendo con il gruppo di ragazzi locali un rapporto continuativo che produca nuove esperienze di volontariato e di accoglienza

 

Fasi del progetto

Il progetto prevede lo sviluppo delle seguenti azioni:

1) Il gemellaggio con un Paese del sud del mondo, in specifico abbiamo scelto la Bolivia per la storia particolare che lega la realtà bergamasca all’immigrazione boliviana. Attraverso il coinvolgimento delle associazioni boliviani presenti sul nostro territorio e il Consolato Boliviano verrà ingaggiato un gruppo di ragazzi residenti nella provincia di Bergamo, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, che verranno ospitati presso una struttura residenziale locale, accolti da un gruppo di giovani italiani, con i quali condivideranno una esperienza di integrazione attraverso il volontariato.

2) L’attivazione della rete delle associazioni di volontariato. L’esperienza che i ragazzi condivideranno sarà quella di essere inseriti nelle attività di volontariato, durante il periodo estivo, da alcune associazioni locali. Per tale motivo verrà attivata e organizzata la rete delle associazioni che lavorano nei territori coinvolti al fine di progettare, programmare e formare i volontari all’accoglienza di giovani nelle attività.

3) L’ingaggio dei giovani italiani. Attraverso il coinvolgimento degli istituti superiori scolastici, che già organizzano percorsi di volontariato, e il contatto diretto con gruppi giovanili, i centri giovanili e gli oratori, verranno coinvolti circa 20 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 25 anni. A tali ragazzi verrà offerta la possibilità di: 1) partecipare alla fase di progettazione dell’esperienza e di coinvolgimento delle associazioni di volontariato, nonché di promozione delle attività nel territorio; 2) svolgere e partecipare alle attività di volontariato individuate con le associazioni; 3) partecipare all’esperienza di accoglienza e residenzialità estiva con i ragazzi boliviani

 

4) Nella settimana dal 26 agosto al 3 settembre. La residenzialità. Durante il periodo estivo (estate 2011) i due gruppi di ragazzi vivranno insieme un’esperienza di condivisione residenziale. Nell’esperienza verranno coinvolte anche figure educative, professionali e volontarie, che avranno il compito di accompagnare i processi di conoscenza del gruppo, aiutare i processi di rielaborazione delle esperienze di volontariato che i ragazzi fanno, gestire e organizzare l’autorganizzazione.

5) L’attività di volontariato. Una volta individuate le esperienze di volontariato e concordato con le associazioni il numero di ragazzi da inserire e il tipo di attività, i ragazzi (italiani e boliviani) vengono organizzati in “squadre di lavoro”. Ad ogni squadra viene consegnato un planning di lavoro che specifica il tipo di lavoro da svolgere, le ore distribuite nelle due settimane di residenzialità, i compiti da svolgere. Durante il giorno (circa ½ giornata) andranno a svolgere il proprio lavoro presso l’associazione di riferimento. Al rientro verranno preparate attività di socializzazione e momenti di riflessione sulla giornata da parte degli educatori coinvolti.

6) Fine settembre – inizio ottobre. La condivisione dell’esperienza e la Fiera del volontariato giovanile. Al termine dell’esperienza residenziale verrà realizzata una settimana di eventi organizzati insieme ai gruppi d volontariato giovanile ingaggiati nel progetto, per realizzare una mostra-mercato delle iniziative socio-culturali prodotte dagli stessi giovani, seminari e incontri sul tema del volontariato e dell’incontro tra giovani di Paesi diversi, concerti e manifestazioni culturali. Attraverso la Fiera del volontariato giovanile i ragazzi coinvolti testimonieranno il senso e il valore di ciò che hanno vissuto. Sarà l’occasione per invitare tutte le associazioni di volontariato che hanno partecipato, le associazioni di boliviani, il consolato Boliviano, la Provincia, i Comuni coinvolti, gli istituti superiori che hanno partecipato, le famiglie dei ragazzi italiani.

 

7) La visibilizzazione dell’esperienza. Le diverse fasi del progetto saranno monitorate e documentate, con lo scopo di realizzare, attraverso il coinvolgimento diretto dei ragazzi, strumenti di visibilizzazione di racconto delle esperienze svolte (dvd, mostre fotografiche, videoracconti, pubblicazioni). Inoltre è prevista l’organizzazione di un seminario finale per restituire alle comunità coinvolte gli esiti del progetto e per condividere nuove strategie di investimento sul volontariato giovanile e sull’integrazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...